A passeggio nel cielo: i ponti tibetani più belli del mondo

Passerelle di vetro, camminamenti di corda, pedane di legno: i percorsi più spettacolari per chi non teme il vuoto e le altezze

PONTI TIBETANI

L’esperienza non è per tutti: occorrono nervi saldi e un po’ di coraggio, anche se si tratta di installazioni sicure e percorse senza troppi pericoli ogni anno da moltissimi viaggiatori avventurosi. Sono i ponti tibetani più belli e arditi del mondo, per una traversata da funamboli a un passo dal cielo e tra panorami assolutamente mozzafiato.

HIGHLINE 179, TIROLO, AUSTRIA –È il ponte pedonale sospeso più lungo del mondo. Highline179 si trova vicino a Reutte sul confine bavarese-austriaco e consente di passeggiare ad un’altezza di 114 metri sopra il castello di Ehrenburg, passando dalle rovine di Ehrenburg a Fort Claudia. Il ponte è lungo 406 metri, largo 1,2 metri e, secondo il Guinness dei Primati è “il più lungo ponte sospeso per pedoni in stile tibetano”. Il sistema d’accesso garantisce che sul ponte si trovi un massimo di 500 persone.
PONTE NEL CIELO, TARTANO, SONDRIO – È stato inaugurato nel 2018 e misura 234 metri di lunghezza, 140 di altezza e collega Campo Tartano, a quota 1034 metri, e il maggengo Frasnino, a 1038 metri, posti sui due versanti della Val Tartano. sospeso sull’omonimo torrente. È composto da 700 assi di legno di larice della Val Tartano ed è percorribile da tutti, bambini compresi.
CESANA-CLAVIERE, VAL DI SUSA, PIEMONTE – Un percorso tra montagne mozzafiato, attraverso le Gorge di San Gervasio e costituito dalla successione di tre ponti in cavi, per un totale di 478 metri di lunghezza a un’altezza di circa 40 metri. Per percorrere l’intero tracciato si impiega circa un’ora e mezza. Il ponte scavalca il fiume Piccola Dora.
TITLIS CLIFF WALK, SVIZZERA – Questo ponte sospeso è quello alla maggior altitudine in Europa, a circa 3000 metri. Si trova nella Svizzera Centrale: per percorrerlo si sale con la funivia sul ghiacciaio del Monte Titlis, dove si può anche visitare una grotta nel ghiacciaio, quindi si cammina sospesi tra neve e ghiaccio perenni, tra panorami davvero incantevoli.
PONTE DI CORDA CARRICKARADE, IRLANDA DEL NORD- Questo ponte tibetano è una celebre attrazione dell’Irlanda del Nord. Collega l’isolotto di Carrick con la terraferma lungo un percorso di venti metri sospesi sull’acqua, con vista spettacolare ed emozioni garantite, dato che il ponte è realizzato interamente di corda ed è quindi tutt’altro che stabile.
SKYBRIDGE, SOCHI, RUSSIA – Il ponte è stato aperto nel 2014 e rappresenta una popolare attrazione turistica della zona. Lungo 439 metri, raggiunge l’altezza massima dal suolo di 207 metri. È molto sfruttato anche per fare bungee jumping e offre una vista mozzafiato sulle montagne del Caucaso e sulle rive del Mar Nero.
AI PETRI, CRIMEA – Sorge sul picco del monte Ai-Petri (in italiano San Pietro), in Crimea, in uno dei luoghi più selvaggi e ventosi della regione. Il ponte tibetano fa paura al solo sguardo: realizzato in legno, è spesso avvolto dalla nebbia ed è adatto solo a più temerari.
CAPILANO, CANADA – È un bellissimo ponte sospeso, lungo circa 70 metri: scavalca il fiume Capilano, all’interno del Capilano Suspension Bridge Park, nella regione di Vancouver. È stato costruito nel 1889 con corde di canapa, sostituite già nel 1903 con un sistema di cavi.
KAKUM, GHANA – Ci troviamo nella regione centrale del Ghana, all’interno del Parco Nazionale Kakum: qui c’è l’Ebony Trail, un percorso di circa 350 metri composto da sette ponti di corda sospesi a un’altezza variabile tra i 30 e i 40 metri, dai quali si può godere un inconsueto punto di osservazione della foresta. Fra i ponti particolarmente celebre è il Canopy Walk, costruito nel 1995, dal quale si può accedere a piattaforme di osservazione assicurate al tronco degli alberi più alti.
TSINGY, MADAGASCAR – Siamo all’interno di una riserva naturale nel quale vivono lemuri e numerose specie di uccelli selvatici.  Qui si trova uno spettacolare ponte tibetano sospeso sulle particolari rocce dalla caratteristica forma aguzza, chiamate in lingua locale appunto tsingy.
LANGKAWI SKY BRIDGE, PULAU LANGKAWI, MALESIA – Si trova su Pulau Langkawi, l’isola principale dell’arcipelago di Langkawi a Kedah. Il Langkawi Sky Bridge è un ponte strallato pedonale lungo 125 metri; completato nel 2005, ha forma curva e si trova a 660 metri sul livello del mare sulla cima del Gunung Mat Cincang.
KAZURABASHI, GIAPPONE – Ci troviamo nella regione della Valle di Iya, nel Giappone Meridionale, per la precisione sull’isola Shikoku. Quest’area è celebre per i ponti sospesi sul Fiume Iya e realizzati con legno di vite montana. La leggenda racconta che i ponti erano utilizzati come vie di fuga dai guerrieri della zona. Il più celebre di questi ponti, il Kazurabashi, è considerato un bene culturale ed è ricostruito periodicamente.
PONTE DI VETRO DI ZHANGJIAJIE, HUNAN, CINA – Questo audace ponte pedonale dal pavimento in vetro trasparente misura 430 metri di lunghezza totale e 6 metri di larghezza ed è sospeso a circa 300 metri dal suolo.  È progettato per reggere il peso di 800 persone alla volta ed è stato aperto al pubblico il 20 agosto 2016.


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Chiusi in casa e sereni: impariamo dai Paesi del Nord

I lunghi inverni e la necessità di stare al riparo sono una consuetudine per gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *