Un grave lutto colpisce il mondo della televisione e del calcio:è morto il giornalista Aldo Biscardi

Un grave lutto  colpisce il mondo della televisione e del calcio:è morto il giornalista Aldo Biscardi.

D18100CB-99A0-49D4-AF30-A0ED30CDF193
È morto stamane a Roma il giornalista e conduttore televisivo Aldo Biscardi.

Un duro colpo per la televisione del calcio parlato , noto per l’ideazione e la conduzione de “ Il processo del lunedì” a modo suo sempre ironico e particolare coinvolgendo noti personaggi politici e non , dall’Onorevole Giulio Andreotti ,Massimo Dalema .

Le sue frasi da quelle su «dove Baggio giocherà l’anno scorso» e tante altre piene di umorismo che rimarranno indelebili per tutti i suoi ascoltatori .

Nato a Larino, in provincia di Campobasso, Biscardi avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese. Era stato ricoverato da qualche settimana al Policlinico Gemelli, assistito dai figli, Maurizio e Antonella.

I funerlali si terranno domani, lunedì 9 ottobre, alle ore 15, nella chiesa di San Pio X, in piazza della Balduina. Roma

Da tempo aveva lasciato la conduzione del programma , dove aveva debuttato nel 1979, alla Rai.

Nel 1952 passa subito al giornalismo diventa collaboratore del quotidiano napoletano Il Mattino Nel1956 va al quotidiano RomanoPaese Sera e poi succede ad Antonio Ghirelli nella direzione delle pagine sportive, diventando caporedattore. Viaggia in tutto il mondo come inviato speciale, seguendo significativi avvenimenti sportivi internazionali. Ha seguito i dal 1958 ad oggi.

È del 1980 l’ideazione del programma “Il processo del lunedì”, primo talkshow sul mondo del pallone di cui divenne anche conduttore nel 1983, moltiplicandone il successo.

Dopo qualche anno, grandi successi e molte polemiche, il giornalista nel 1993 lasciò la Rai per passare a Tele Più, dove esordì col nuovo programma “Il processo di Biscardi”, che trasferì poi, sempre con la stessa fortunata formula su altre emittenti, da Telemontecarlo a 7 Gold.

Nel 2015 Biscardi aveva lasciato il programma (che vanta il record di longevità, certificata dal Guinness dei Primati, che ne aveva riconosciuto già il valore nel 2013. Rimarrà ai figli, che hanno ereditato il marchio

Tra le più grandi battaglie di Aldo Biscardi impossibile non ricordare quella per la moviola in campo, introdotta di fatto proprio quest’anno grazie al VAR.

Destino vuole che Biscardi viene a mancare nell’anno dell’esordio nel campionato di serie A del Var, la “moviola in campo”che lui aveva sempre sostenuto come sistema necessario per aiutare gli arbitri grazie alle tecnologie disponibili. Una battaglia che, con i suoi toni tutt’altro che lineari ma certo martellanti, e attraverso un format più imitato da tanti comici e Attori come Teo Teocoli e tanti altri creando uno spettacolo da teatro rallegrando milioni di spettatori anche se non amanti del calcio .


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Un sogno chiamato….Da Braccio

Monte Argentario, spiaggia della Feniglia, angolo di paradiso naturale. Mare e Monti “accolgono” sulla spiaggia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *