PUNTO D’EQUILIBRIO

Si  acquista, si perde, si riacquista, si riconquista.

Nulla e’ più instabile ma anche più desiderabile del nostro punto d’equilibrio, ovvero dello stato psico-fisico che abbraccia tutto il nostro essere. Tutti noi abbiamo sperimentato periodi di benessere generale, di quel che si dice comunemente star bene con sé stessi: un sereno rapporto di accettazione della propria età, del proprio corpo e delle proprie performances. Ma tutti noi abbiamo altrettanto provato periodi di insoddisfazione e sconforto, alle prese con noi stessi, con la nostra immagine e con il nostro umore, non sempre corrispondenti a ciò che avremmo desiderato. Filosofia, scienza e psicologia si adoperano da sempre alla ricerca di soluzioni per i nostri conflitti con noi stessi. Ma come ritrovare  il  punto d’equilibrio?  Dove cercarlo?

Sicuramente uno degli elementi che determinano il nostro umore è il rapporto che stabiliamo con il nostro aspetto fisico. La cura del corpo è dunque importante per ottenere un saldo punto d’equilibrio. Che a volte può alterarsi anche per cause che consideriamo banali.

Cominciamo dal sonno, ad esempio. Un buon sonno dà un recupero fisiologico generale, dai neuroni ai muscoli: durante il sonno produciamo l’ormone della crescita che ci aiuta a mantenerci giovani. Poco sonno uguale poco ormone e conseguente “down” fisico e psico-estetico. Anche perdere la linea altera il nostro punto d’equilibrio. E non poco: ci rende goffi e appesantiti anche nei pensieri, oltre che nei vestiti. Pancetta, fianchi, cosce, doppiomento, cellulite. Per non parlare dei trigliceridi e colesterolo in circolo che invecchiano cuore e arterie. L’impatto con il nostro viso allo specchio ogni mattina, quando ci rimanda i segni del tempo, può farci disperare o sorridere, farci sentire vincenti o in crisi, a seconda di dove abbiamo collocato il nostro punto d’equilibrio. Ed è anche la leggerezza, l’agilità del corpo, che ci condiziona, soprattutto quando scopriamo che il movimento non e’ più un piacere ma una fatica…

Ma il nostro punto d’equilibrio vacilla anche con lo stress, oggi considerato dalla medicina una vera e propria patologia. Lo stress è in grado di radere al suolo il nostro buonumore, le nostre forze fisiche e mentali e, di riflesso, il nostro aspetto estetico. Insonnia, nervosismo, abbassamento delle difese immunitarie, colorito spento, fame eccessiva, sono tutti segnali che dovrebbero farci riflettere. Per fortuna lo stress è reversibile: si può prevenire e contrastare. Se poi, come accade nella realtà, dobbiamo conviverci, ebbene, impariamo a gestirlo per non rimanerne vittime.

Del resto, come tutto nella vita, il punto d’equilibrio spesso si desidera proprio quando si comincia a perderlo… ma non è mai troppo tardi per recuperarlo.

L’età non conta e ogni momento è buono per ristabilire la piacevolezza del vivere e quella del nostro corpo davanti allo specchio. La ricerca del punto d’equilibrio non deve tuttavia mai trasformarsi in una ricerca ossessiva della bellezza e della giovinezza a tutti i costi. Ma un dato è certo: più si va in là con gli anni e più dobbiamo diventare attenti al nostro benessere mentale, fisico ed estetico. E questo vale sia per la donna che per l’uomo. Rendersi gradevoli è una vera e propria terapia dell’anima, che ogni buon medico dovrebbe prescrivere al proprio paziente. La vanità intelligente è una dimostrazione della nostra voglia di vivere, ci rende più piacevoli agli altri, aumenta la nostra autostima e ci aiuta in modo decisivo a tenere lontane malinconie latenti. Se mai, vale la pena ricordare una frase del grande Bernard Shaw: “Non aspettare il momento opportuno: crealo”. Il momento ideale per iniziare a occuparci di noi stessi non esiste e non dobbiamo aspettarlo passivamente: dobbiamo crearlo. Con un atteggiamento attivo, positivo, propositivo. Ma come ?

E’ qui che iniziamo il nostro viaggio.

La scienza del benessere, ovvero la medicina estetica, per definizione coadiuvata dalla medicina anti-aging, ci offrono oggi innumerevoli soluzioni per aiutarci a vivere meglio con il nostro corpo.  Tecnologiche un tempo impensabili sono a nostra disposizione per ringiovanire la pelle, per cancellare le rughe, per rimodellare il viso e il corpo. Disponiamo di terapie anti-aging per contrastare l’invecchiamento, di tecniche di fitness per un corpo scultoreo ed elastico, macchinari d’avanguardia che affinano la nostra silohuette, tecniche anti-stress e di rilassamento orientali e occidentali che ci fanno immergere nel più ovattato relax. Perfino le diete ipocaloriche grazie ai nuovi cibi light sono più gradevoli e facili da seguire. Nuove metodiche con ultrasuoni e

radiofrequenze ci aiutano a ridurre il grasso localizzato. E abbiamo ancora: maschere che eliminano le macchie, cosmetici anti-aging prodotti con nanotecnologie, i lasers, la luce pulsata, le cellule staminali… Un patrimonio in continua evoluzione che ancora non ci dona l’immortalità ma che ci permette di raggiungere  la cosiddetta “successfull aging” (invecchiamento di successo) a cui tutti aspiriamo. E non solo la tecnologia ci è utile: anche la natura ci fornisce materie prime molto studiate sia nel settore cosmetico che in quello della medicina naturale. Piante, foglie, fiori, bacche, frutti, radici, cortecce, semi oleosi ci permettono di realizzare infusi o estrarre oli vegetali ricchi in vitamine e antiossidanti che ci aiutano a rimanere giovani.

Del resto ,beauty-farms e centri termali sono l’attuale alternativa alle ingorde vacanze d’un tempo: massaggi ayurvedici, tailandesi, shatzu, saune, bagni turchi, galleggiamento in acqua calda, yoga, meditazione, aromi distensivi,infusi, silenzio… Tutto per depurarci, dimagrire, rilassarci. Pause mentali e fisiche che ci aiutano a rilanciarci con più energia nella realtà.

Ma senza andare così lontano, ricordiamoci che perfino la nostra casa può diventare una culla del benessere: un olio profumato nell’ambiente e nel bagno caldo, una tisana, una buona musica, un massaggio… anche mezz’ora solo per sé stessi, possono cancellare tensioni e stanchezza.Vogliamo metter subito in pratica?  Un piccolo suggerimento antistress: quindici minuti di immersione in vasca aggiungendo 5-6 gocce di olio essenziale di melissa, rilassante, e due cucchiai di miele, che ammorbidiscono la pelle. Telefoni staccati e poi 15 minuti di relax sdraiati,sorseggiando una tisana di verbena, ad azione depurativa. Ci sentiremo come nuovi.. .

Come abbiamo visto,dunque, il nostro punto d’equilibrio può tornare a portata di mano, basta volerlo: bisogna però conoscere, essere informati, aggiornati sui mezzi con cui possiamo ritrovarlo. Ecco perché di volta in volta analizzeremo tutte le tecniche scientifiche e naturali che ci avvicinano a questo traguardo, ricordando che spesso piccole soluzioni possono darci una grande serenità. Quella dei veri numeri uno.

* Medico estetico, Docente di Comunicazione Televisiva presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica della Fondazione Fatebenefratelli di Roma

anadela@serravisconti.com    www.serravisconti.com

Pollogen0607 BOX 1: BELLEZZA HIGH-TECH

RADIOFREQUENZA TRIPOLARE – ultima novità in medicina estetica per ringiovanire e rimodellare viso e corpo. E’ una tecnica indolore e non invasiva con una doppia azione: compatta il tessuto  e riduce i depositi di grasso localizzato.

Come agisce: elettrodi che emanano una particolare corrente che supera la pelle creando intenso calore nel derma profondo: il collagene si contrae e si rigenera. Sulle adiposità la RFT “svuota” le cellule di grasso, riducendo il volume.                                                                                                               Dove: viso, collo, addome (per ringiovanire la cute);pancia,fianchi, cosce, glutei (per ridurre).

Frequenza sedute:  1  a settimana, per 4-10 sedute, a seconda dei casi. Sedute di 40 minuti. Risultati: esistono 2 applicatori, uno per il viso ed uno per il corpo, che lavorano a diverse frequenze e profondità. Con il primo si ottiene un effetto “lifting” ; con il secondo, più grande, una riduzione dei cuscinetti di grasso.

Pollogen0593 BOX 2 :  PER ME IL BENESSERE  E’….

“…Soprattutto vedere che le persone che mi circondano e che amo stanno bene in salute”, Luciano Onder, direttore TG2 Salute                                                                           “… Amarsi. O forse, prima bisogna avere cura di sé e poi ci si può amare? Benessere è anche avere un’esperta che mi aiuta a star bene con me stessa.” Giovanna Nuvoletti Petruccioli, giornalista                                                                                                                  “… La cultura e la tradizione Thai  poiché conduce le persone al benessere,attraverso una cucina salutare e le spa per la cura del corpo. E questa nostra cultura ci rende tolleranti e “open minded”, Pradab Pibulsonggram, Ambasciatore della Tailandia  a Roma.

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Quarantena sexy, le vip chiuse in casa non rinunciano alla sensualità

ll motto è sempre #iorestoacasa, ma la quarantena non è un buon motivo per rinunciare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *