Pasticcio Roma: il Napoli espugna l’Olimpico 2-1

 

Dries Mertens (Napoli) in un azione con Bruno Peres (Roma)
Dries Mertens (Napoli) in un azione con Bruno Peres (Roma)

di Simone Certelli

ROMA – Oggi allo stadio Olimpico la Roma ospita il Napoli per l’anticipo della 27esima giornata di Serie A. Partita piuttosto equilibrata con poche occasioni da ambo le parti nel primo quarto d’ora, solo al 16′ arriva la prima azione degna di nota, Marko Rog viene ammonito per un fallo su De Rossi. Al 19′ insigne viene pescato in fuorigioco nella trequarti giallorossa. Al 23′ Perotti all’altezza del dischetto tira in porta e segna il gol dell’ 1-0 ma l’arbitro annulla il gol per un fallo di mano. Al 26′ Mertens taglia la difesa della Roma e con uno scavetto supera Szczesny e sigla l’1-0. Il controllo di palla della Roma è sterile ed il Napoli ne approfitta, infatti al 31′ insigne tenta il tiro a giro dal limite dell’area ma il tiro è troppo alto. Dopo una manovra insistita della Roma Strootman si trova il pallone tra i piedi e tira ma il pallone vola alto sopra la traversa. Al 39′ sempre Mertens sigla il 2-0 ma l’arbitro annulla il gol per un fallo su Fazio. Al 42′ su cross di Nainggolan, Perotti tira ma la spara alta. La Roma sta giocando un gioco decisamente brutto, fatto di lanci lunghi e imprecisi, passaggi sbagliati e fuori misura, possesso di palla poco propositivo e una difesa che non garantisce la stessa stabilità mostrata nelle partite con Torino, Villarreal e Inter. Il primo tempo si conclude con Manolas che perde palla e cerca di riconquistarla entrando duro su Insigne e si becca il giallo. Il secondo tempo si apre con Mertens che riceve un passaggio di esterno di Insigne su errore di Fazio e sigla il 2-0. Al 52′ doppio cambio per la Roma; un Fazio molto confuso lascia il posto a Bruno Peres, mentre El Shaarawy viene sostituito da Salah. Al 54′ un passaggio del Napoli in area di rigore viene messa in calcio d’angolo da Rüdiger. Al 56′ una serie di passaggi dentro l’area di rigore del Napoli da parte dell’attacco romanista finisce in calcio d’angolo. Le squadre si allungano e la Roma trova qualche varco ma spreca molti palloni. I reparti, sia dell’una che dell’altra squadra, perdono l’equilibrio tra i reparti. Al 65′ De Rossi viene ammonito per un fallo su Mertens. Al 66′ Jorginho esce per far spazio a Diawarà. Al 70′ Banti espelle Sarri ed il suo vice, reo, secondo l’arbitro di aver protestato per un fallo su Insigne. Al 73′ Zielinski entra in campo al posto di Mertens, che abbandona il terreno di gioco per un dolore al polpaccio. Il Napoli aumenta di nuovo il ritmo e sembra aver trovato di nuovo l’equilibrio, soprattutto in difesa ma l’azione successiva è giallorossa, Dzeko serve in area Salah che calcia a giro ma esce per la rimessa dal fondo. Al 78′ ultimi cambi per entrambi, Hamsik cede il posto per Milik mentre per la Roma De Rossi esce per Paredes e la fascia da capitano passa a Nainggolan. All’83’ l’arbitro ammonisce Ghoulam per perdita di tempo su un fallo laterale. All’84 Rog tutto solo in area di rigore della Roma tira a botta sicura ma Szczesny para e devia in calcio d’angolo. All’86’ Salah si invola verso il centro dell’area di rigore del Napoli e, tirando, centra il palo alla destra del portiere ormai battuto. All’89’ Perotti riesce ad arrivare verso il fondo del campo e la mette al centro dell’area di rigore per Strootman che non sbaglia e con un sinistro secco accorcia le distanze per i giallorossi. Nei minuti finali la Roma tenta l’assalto e Perotti per poco non pareggia i conti tirando a giro ma la palla esce di poco. A due minuti e mezzo Reina salva e la respinge sulla traversa; qualche istante dopo Perotti sviene in area e Banti non ci casca, ammonendolo.  Degno di nota l’espulsione del vice di Spalletti, Domenichini, che si lamentava per l’aumento del recupero. La Roma esce sconfitta e paga forse la stanchezza degli ultimo periodo, forse catalizzato anche da un avversario che, in fase d’attacco, ha sempre difeso in dieci, come avvenuto in coppa Italia. La distanza dalla Juve aumenta e si guarda, con molta apprensione, alla sfida di domani tra Udinese e la capolista alla Dacia Arena; il Napoli invece soffia tre punti alla Roma e si porta a -2, vincendo meritatamente.

 

Roma (3-4-2-1) Szczesny; Rüdiger, Fazio (52′ Peres), Manolas; Perotti, Strootman, De Rossi (78′ Paredes), Jesus, El Shaarawy (52′ Salah), Nainngolan; Dzeko. A disposizione: Paredes, Grenier, Totti, Salah, Peres, Vermaelen, Lobont, Allison, Rui, Gerson, Emerson. Non disponibili: Florenzi, Spinozzi (Infortunati).  All. L. Spalletti.

Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Rog, Jorginho (66′ Diawarà), Hamsik (78′ Milik); Callejon, Mertens (73′ Zielinski), Insigne. A disposizione: Rafael, Strinic, Giaccherini, Marques Loureiro, Maggio, Maksimovic, Zielinski, Chiriches, Sepe, Pavoletti, Diawarà, Milik. Non disponibili: Tonelli (Infortunato). All. M. Sarri.

Arbitro: Banti di Livorno.

Recupero: +0;+5.

 


Vota l articolo!:
[Voti: 3   Media: 5/5]

Check Also

Champions ed Europe League, l’Uefa pensa a una Final Four a Istanbul

AS: “L’Uefa vuol proporre alle Federazioni semifinali in gara secca e poi finalissime in un’unica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *