Mercedes Classe B EQ: la Stella brilla anche se elettrificata

Due i numeri che voglio evidenziare per questa Mercedes:  1 e 70

1 – La migliore elettrificata che ho guidato. E’ la prima Mercedes Plug in che ho testato ed è risultata subito “la prima” nella mia top ten di auto elettrificate. Ora capisco perché la “Stella” da alcuni anni non ha rivali in Formula 1 e apprezzo come gli ingegneri di Stoccarda, con tanta celerità, siano riusciti ad applicare le tecnologie dell’ibrido su auto di serie. A proposito…. Mi sono dimenticato… sto guidando  una Classe B EQ Power! EQ Power sono tutte le Mercedes Plug-In Hybrid; un brand sul brand che caratterizza la nuova tecnologia di Mercedes applicata alle auto di serie. Ma torniamo alla Classe B EQ Power Il motore termico della nostra autovettura è un “brioso” 1.3 litri a benzina capace di erogare ben 160 CV; un valore assolto di tutto rilievo per la categoria. A questo si aggiunge, nello spingere il monovolume della Stella, un propulsore elettrico che eroga 58 cv per una potenza complessiva di 218 cavalli e 450 Nm di coppia massima.  Il motore elettrico è posizionato all’interno del cambio automatico e garantisce un passaggio fluido e senza strappi tra la propulsione termica e quella elettrica. Le otto marce si “scaricano” con una precisione e rapidità degne di un’auto “sportiva”, mantenendo sempre la dolcezza negli innesti  che caratterizza i migliori cambi automatici che si trovano sul mercato . Questa trasmissione a doppia frizione resta comunque una garanzia, anche in questo modello EQ Power, in termini di durata. Per i driver più esigenti c’è la possibilità di usare il cambio in modalità manuale, con i paddle dietro al volante.

Mettiamo in moto ( regna il silenzio! ) ingraniamo la marcia e via. La prima percezione è quella di trovarci alla guida un’auto “premium”. Coppia e potenza si sentono subito, in città come sull’extraurbano il sistema “propulsivo” dona emozioni che non sono “comuni” ad auto di questa categoria. La Classe B è, ovviamente, un modello destinato più al comfort che ad una guida sportiva, anche se chi acquista questa Classe B EQ power può chiedere al suo mezzo la “prestazione” pura senza paura di rimanere deluso. Nel tratto autostradale percorso ho dovuto dosare la pressione sul pedale dell’acceleratore… oltrepassare il limite di velocità è molto facile . Lo sterzo è diretto e preciso e la capacità delle sospensioni di assorbire le irregolarità della strada sono davvero degne di nota.  La frenata. Molti la trovano brusca, io la definirei perfetta. Quando c’è bisogno di frenare questa Classe B EQ Power frena!

70 –  L’autonomia 100% elettrica è decisamente buona e permette di percorrere effettivamente 70 chilometri a emissioni 0; se il piede diventa più pesante e si percorrono strade extraurbane e autostrada l’autonomia si riduce a 40/45 Km di percorrenza massima…poi basta attaccare il cavo di ricarica ad una colonnina veloce e in 30 minuti, circa, otteniamo una ricarica del pacco batterie pari all’75% circa. Sintesi: il sistema propulsivo di questa Classe B EQ Power merita un 10 e lode! La Classe B Restyling della nostra prova presenta un design più dinamico e sportivo rispetto al passato. Nuovo il frontale dove fa bella mostra di se’la mascherina del radiatore con doppia lamella verniciata color argento, con inserto cromato, ed il logo della Stella al centro della calandra.  I fari anteriori sono a LED High Performance mentre e nel posteriore evidenziamo i gruppi ottici ridisegnati ( e bene…) oltre al doppio terminale di scarico con mascherine cromate a vista. Il cerchio Mercedes da 17 pollici viene  montato a coronamento di un progetto automobilistico che esalta l’eleganza. Per gli amanti dei numeri diciamo subito che questa autovettura e’ lunga 4,41 metri, alta 1,56,  larga 179 centimetri mentre il passo è di 2,72 metri. 405 litri la capienza del bagagliaio in configurazione standard, ma può arrivare fino a 1.440 litri abbattendo i sedili posteriori.  Al termine del test non posso esimermi dal dire che l’abitacolo della nuova Mercedes Classe B è davvero fantastico.  Elegantemente tecnologico, non mancano i materiali di alto livello, molto morbidi al tatto.

La  nuova plancia è un capolavoro stilistico. Dominata dal sistema multimediale MBUX, la plancia è un esercizio, riuscito,  di design.. Il sistema prevede  un doppio grande display HD da 10,25 pollici sia per il quadro strumenti che per il sistema di infotainment. Il primo permette di visualizzare tutte le informazioni di guida e dell’ vettura come navigazione, radio e tutti gli altri media, con i dati sui consumi e sull’autonomia sia del motore termico che di quello elettrico. L’infotainment, invece, è gestibile dallo schermo touch screen, il trackpad sul tunnel centrale o tramite l’assistente vocale ‘Hey Mercedes’.

Ma è terminato il mio test? Poche volte mi è capitato di dire: peccato!

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Suzuki IGNIS: l’utilitaria sbarazzina

Lunga 3,70 m, larga 1,69 m, alta 1,69 m. Lei si chiama Suzuki IGNIS, noi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *