Eleonora Rizzo si Racconta

 

 

di Simone Certelli

Siamo Andati in Calabria ad intervistare Eleonora Rizzo,una ragazza casa e cultura.

Ecco l’entusiasmante intervista:


CHI È INNANZITUTTO ELEONORA RIZZO?

Eleonora Rizzo è una persona semplice, non delle più semplici. Che presenta varie sfumature. Una delle tante, se vogliamo dare una nota obiettiva, una delle poche se intendiamo riconoscere complessità, profondità e valori umani.


CHE SCUOLE HAI FREQUENTATO,HAI TERMINATO GLI STUDI?

Purtroppo no. Scuole primarie, poi Liceo delle Comunicazioni. Ad esser sincera, i normali iter e protocolli scolastici, sono a me sconosciuti; causa disavventure e peripezie tuttora attuali e che, mio malgrado, mi hanno portato a trascorrere gran parte del tempo in ospedale.


UNA VITA SOFFERTA, QUINDI……

Una vita a brandelli. Ma al momento, credo sia opportuno lasciare un velo di suspense.

 

LA TRILOGIA PRESENTATA,UN’INTRODUZIONE AL ROMANZO IN USCITA,FA’ DA FILO CONDUTTORE A UN PERSONAGGIO QUASI ONIRICO, “ALBA”.

Il transitare di notte e giorno, di conseguenza il mio essere. La protagonista potrebbe essere chiunque, io stessa finanche, in una delle mie eventuali, molteplici, storie passate.


È LA PRIMA VOLTA CHE OTTIENI UN TITOLO DI QUESTO CALIBRO ? E DA QUANDO SCRIVI?

Tralasciando svariati concorsi prettamente scolastici (cui ho ottenuto sempre il podio), o la pubblicazione per conto di terzi di qualche articolo su piccole testate locali, è la prima volta che mi cimento e relaziono a progetti configuranti tali menzioni e prestigio. Ho imparato a scrivere a cinque anni.


COME SEI ARRIVATA AL “GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DI VENEZIA”?

Tre anni or sono, creai una pagina FB, “Comunisti per scelta, non per deviazione”. Di mia totale vergatura. Insomma, la mia ideologia politica, unita alla mia passione per la composizione, l’arte e la musica. Ideata, nella sua  totalità, interamente dalla sottoscritta. Con mia grande sorpresa, un collaboratore del Festival, la seguiva da oltre un anno. È stato lui a contattarmi e a segnalarmi all’esimia giuria e alla Presidenza dello stesso. Il resto è attualità.


LE TUE IMPRESSIINI E LE TUE SPERANZE INERENTI AL FUTURO PIÙ PROSSIMO.

Un impatto sbalorditivo che sicuramente tramortisce per roboanza intellettiva.


UN TRAMPOLINO DI LANCIO NON INDIFFERENTE…..

Assolutamente. Spero di non deludere le aspettative di coloro i quali hanno puntato su di me. Non nego di essere inquieta, in totale apprensione.


CREDI CHE LA PUBBLICAZIONE DEL TUO PRIMO LIBRO,POSSA IN QUALCHE MODO CONSOLIDARE LA TUA FIGURA IN AMBITO EDITORIALE?

Per l’appunto, il primo. È un’impresa titanica farsi apprezzare o darsi una giusta collocazione nel mondo dell’editoria. Tenterò, perlomeno, di scuotere le coscienze.


CHE INTENDI, SII PIÙ CHIARA!

“È un mistero”.

 

IN ATTESA DELL’USCITA DI QUESTO RIMANZO DI NATURA SFINGEA E NON ANCORA CONCLUSO,NOI DI TV NUMERIUNO TI AUGURIAMO I MIGLIORI PRONOSTICI.

È un romanzo che racchiude effettivamente, pluralità latenti. Ringrazio voi per il riguardo e la preziosa attenzione nel presentarmi.

 

 

Eleonora Rizzo
Eleonora Rizzo

Vota l articolo!:
[Voti: 1   Media: 5/5]

Check Also

Il MEI – (meeting delle etichette indipendenti) 2020 di Faenza si colora di Puglia.

  Grande successo per il cantautore leccese Teto D’aprile vincitore del premio MEI (DiscoNovità) sul palco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *