VIVIANA RAMASSOTTO – VIVIMAKEUP –

Dalla recente Fiera di Roma alla prossima Fiera di Bologna abbiamo avuto il piacere di intervistare Viviana Ramassotto. ViviMakeup è sempre presente ed è non solo un marchio, ma una filosofia di vita, la tua, la creatrice del marchio. 

Alchimia che nasce da…?

579358_486892504665635_2018906047_nTalento. Tenacia. Sensibilità. Io, ad esempio, sono una lavoratrice instancabile. Del resto, penso che nulla accada se rimaniamo fermi.
Così, suggerisco determinazione e costanza. Pochi ingredienti, che mi hanno accompagnata verso il successo, ma che da soli non bastano senza anche fiducia e rispetto.
Verso se stessi, in primo luogo e, ovvio, nei confronti del prossimo.
Stare in alto attira invidia. Mascherata da ammirazione può accadere che prenda corpo giorno dopo giorno insinuandosi, silenziosa, nell’animo di chi ci circonda.
Ebbene, ho capito che per combatterla esiste un’unica soluzione. Calma, innanzi tutto, e pensiero positivo.
Ecco dunque che si arriva al terzo punto: la sensibilità.
Inutile perseguire il desiderio di rivalsa, alimenta solo il senso di sconfitta, la delusione… l’umiliazione.
Bisogna guardare oltre. Porsi obiettivi più sani. Superare confini assai più spaziosi nel tentativo di raggiungere le mete che ci appartengono. Nel mio caso si è trattato di un lavoro bellissimo e creativo che mai mi sognerei di abbandonare.

Un percorso lungo… fatto tutto da sola?

Certo che no. Questo cammino è frutto soprattutto dell’amore dei miei genitori. Ci vogliono anni per costruire una carriera e la differenza può farla anche chi ci accompagna lungo il viaggio.

– Televisione. Cinema. Shooting fotografici. Prima ancora gli esordi come modella.. un percorso ricco, eterogeneo..

Sì, confesso. Non ho mai frequentato una scuola di trucco estetico. Sono un’autodidatta. Ma la propensione per la pittura, la ritrattistica in particolare, che avrebbe potuto esaurirsi come hobby adolescenziale, ha invece allenato la predisposizione al bello. Così ho voluto specializzarmi negli effetti speciali. Mentre i viaggi, meravigliosi, intrapresi sin da piccola, hanno acceso l’interesse per mondi esotici, affascinanti, lontani dal mio.

– Poi cos’ è accaduto?

L’esordio professionale è avvenuto grazie al cinema, a cui ho dedicato sette anni indimenticabili.
E’ in questo contesto che sono venuta a contatto con Kryolan, un brand internazionale tra i più quotati nel settore.
Già lavoravo come truccatore. Mi rifornivo per i prodotti presso un negozio piccolino in periferia di Roma, ed è lì che ho organizzato per la prima volta i miei corsi. Un successone. Così ho potuto creare uno studio tutto mio. Un universo in cui chi entra intuisce dal primo istante dove si trova e cosa, di bello, gli potrà accadere…
Le persone mi cercavano. Si fidavano di me, del mio modo non solo di truccare, ma soprattutto di come sapevo approcciarle, viziarle, prendermi cura di loro. Così, quando non sono riuscita più a contenere tutte le istanze, ho pensato che avrei dovuto circondarmi di gente fidata, competente, in grado di trascrivere il mio stile senza perdere di personalità. Un team esperto che oggi mi accompagna anche durante le lezioni.
Creiamo lookmaker e lo facciamo in tutta Italia. Contiamo sedi a Milano, Torino, Venezia… e poi in Campania, in Sicilia, in Calabria, in Puglia. Anche se, devo dire, spesso i nostri allievi preferiscono affrontare viaggi interminabili pur di seguire le lezioni a Roma, presso la nostra sede principale.
Ma ancor più importante è la considerazione nei confronti di chi sceglie di aderire al mio brand.
Lavoriamo sull’immagine.
Deve essere di bell’aspetto quindi, curato. Questo è un elemento imprescindibile. Ma non il primo.
Dai miei collaboratori mi aspetto preparazione, pazienza, capacità d’ascolto, umiltà soprattutto.
L’attitudine a dire grazie è un bene che non si inventa…

– In tutto questo impegnativo lavoro rimane spazio per la tua vita privata?

Certo. Ma il privato rimane tale, lo custodisco gelosamente.
Una cosa, tuttavia, posso dirla. Il mio uomo è assolutamente perfetto, unico.
E la stima e l’amore che nutro nei suoi confronti mi aiutano ad affrontare il mondo con positività anche nelle difficoltà.

– Un’ultima domanda, scontata forse ma inevitabile…Qual è il segreto del tuo successo?

Scegliere la ViviMakeup non significa solo prepararsi in maniera professionale.
Significa aderire ad un’idea, sposare un modo di affrontare la vita. Credere, una volta fuori, di esportare lo stesso sorriso e la stessa competenza che non può che continuare a regalare fortuna.

 di Marialuisa Facchini


Vota l articolo!:
[Voti: 14   Media: 4.5/5]

Check Also

Coronavirus, al via a fine aprile i primi test del vaccino sull’uomo | Rezza (Cts): “E’ candidato promettente”

I test saranno effettuati su alcuni volontari britannici. Se ci saranno esiti positivi già a …

7 comments

  1. Gran bell’articolo. 😉

  2. Interessantissimo.
    Grazie.
    M.

  3. sempre appassionante l’argomento, specie associato alla realtà delle fiere.

  4. Per me è’ la make up ARTIST numero uno!!!!

  5. Maria Luisa Facchini, sei una giornalista pazzesca!!!! Grande professionista e grande Persona❤️

  6. Questo articolo mi da la carica… Sono una make-up artist promettente! Grazie Viviana anche se non ti conosco personalmente e grazie alla giornalista!

  7. ho scoperto cose nuove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *