Nautica: Evinrude, la “storia del fuoribordo” al 55°Salone Internazionale della Nautica di Genova

 

ARENALES

Evinrude, ovvero la “storia del furibordo “nel mondo; Rodolphe  Arenales, Direttore BRP Italia e Spagna “parla  ai lettori di TVNUMERIUNO del futuro della nautica, del colosso BRP e dello straordinario Evinrude G2.

Direttore, il Salone di Genova è alle porte, segno questo che la stagione estiva sta per terminare. In termini di numeri e di entusiasmo possiamo dire che nel settore della “nautica minore” c’è una vera ripresa?

L’italia è un paese circondato dal mare e con una radicata passione per il diporto: sicuramente i segnali dal mercato nautico, specialmente nel settore dei motori fuoribordo, sono positivi dopo anni difficili. Il mercato sta ricominciando a crescere e ci aspettiamo che continui a farlo nei prossimi anni, probabilmente su prodotti più sensati e grazie a  scelte più razionali: per questo siamo ottimisti proponendo un prodotto ottimo e con caratteristiche vincenti che risponde appieno alle esigenze del diportista.

Motori Fuoribordo, il sogno di tutti i diportisti. Dopo le prestazioni, la ricerca ha posto il proprio “focus” su consumi e riduzione dell’inquinamento. Al prossimo salone di Genova quale sarà la “parola d’ordine”?

Sicuramente Efficienza; il diportista di oggi è molto più maturo e preparato rispetto al passato, cerca un prodotto che abbini alle prestazioni pure anche consumi contenuti e soprattutto costi di gestione bassi, la classica manutenzione invernale ad esempio. Per questo in BRP affrontiamo la nuova stagione con serenità: da anni i nostri tecnici lavorano per offrire al mercato un motore con altissime prestazioni, abbinando consumi contenuti e ridottissima manutenzione; da oggi, con il lancio del G2, abbiamo aggiunto a tutto ciò anche un design unico e la possibilità di personalizzazione con oltre 300 combinazioni disponibili, oltre a emissioni e consumi fra i più bassi del segmento uniti a prestazioni da purosangue che non temono confronti, come da tradizione Evinrude

Veniamo a BRP. Al brand Evinrude, nel mondo, si associa il termine “motori Fuoribordo”. Lo scorso anno avete lanciato un motore rivoluzionario, Il G2. cosa ci aspettiamo per Genova?

Evinrude è un marchio con 108 anni di storia; il primo, grazie all’ingegno del suo fondatore Ole Evinrude, a realizzare un motore fuoribordo che negli anni si è sempre, costantemente, innovato. Da un anno abbiamo lanciato l’E-TEC  G2 che più che un semplice nuovo motore è una rivoluzione! Non a caso lo slogan scelto per il lancio è stato ” il fuoribordo del futuro, oggi!” Nella stagione che sta per chiudersi abbiamo iniziato a mostrare ai diportisti italiani e di tutto il mondo la sua efficienza e gli innumerevoli vantaggi di questa tecnologia che fanno si che oggi l’Evinrude E-Tec G2 sia il motore più performante sul mercato garantendo contemporaneamente i consumi più bassi. Può sembrare impossibile ed invece questa evidenza, mostrata dai tanti test delle riviste di tutto il mondo, ormai comincia ad essere recepita a pieno titolo dal mercato. Nella prossima stagione continueremo a muoverci in questa direzione, evidenziando tutti i vantaggi dei nostri motori dimostrabili con tangibili dati strumentali, e soprattutto coltivando la nostra affezionata clientela che per questo diventa sempre più numerosa.  In più, con la nuova stagione, completeremo l’offerta dei G2 con le versioni controrotanti del 225HO e del 250HO per chi cerca davvero il massimo delle prestazioni, e con l’introduzione del sistema i-Dock, un joystick che rende  un gioco da ragazzi anche gli ormeggi più difficili. Come se non bastasse nella gamma E-tec arriveranno due nuovi motori da 60 e 105 cavalli dotati di propulsione idrogetto, ottimi per gli utilizzi professionali e per i mezzi di soccorso. Infine aggiorneremo anche la gamma dei motori da 3 a 15hp con una nuova livrea color grafite.

G2fotonuove2

Il successo di vendite di questo primo anno (Fuoribordo G2) avvicina sempre più gli armatori a riflettere su i vantaggi del 2 tempi rispetto al 4. Voi in Evinrude ci credete molto. E’ l’inizio di una nuova era?

Evinrude crede da sempre nella tecnologia 2 tempi ad iniezione diretta per i motori fuoribordo da diporto; sarebbe stato facilissimo per noi offrire un classico 4 tempi avendo all’interno del gruppo BRP un marchio  con un indiscutibile prestigio nella campo delle motorizzazioni come ROTAX. I nostri tecnici credono tanto in questa tecnologia e proprio per questo hanno lavorato per anni creando un intero motore intorno all’iniezione diretta e al ciclo 2 tempi, ottimizzando così l’intero progetto e riuscendo ad offrire le incomparabili prestazioni che solo l’E-TEC G2 può garantire. Un motore pulito, che pone nuovi record in fatto di emissioni e che consente di navigare anche ad altissime velocità di crociera mantenendo allo stesso tempo i consumi sempre bassi. Quindi per rispondere alla tua domanda direi assolutamente si, questa è una nuova era, già con un passo nel futuro e siamo solo all’inizio!

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Silvia Zennaro, orgoglio Italiano della Vela Tricolore

    Gli sportivi sembrano avere una marcia in più.. se poi sono donne il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *