Fuoribordo: il coprimotore diventa un cult 

Linda Dei Rossi e Alvise Girotto, titolari della Nautitaylor, sono i protagonisti di una nuova idea che riguarda da vicino il mondo del fuoribordo. Fino ad oggi si chiamava coprimotore oggi diventa il “coprimotore sartoriale” firmato coprimotore.it

Oggetto del desiderio di molti armatori, il motore fuoribordo gode delle attenzioni di tutti noi diportisti; chi non ha trascorso ore dedicandosi a lavare con acqua dolce e lucidare la calandra? Oggi non è più necessario grazie a questo rivoluzionario coprimotore che diventerà sicuramente il cult dell’estate 2022. Vediamo piu da vicino le caratteristiche di questo prodotto, chiedendo direttamente a chi lo produce.

“Il tessuto del nostro coprimotore, ricorda Linda, è sviluppato assieme ad una manifattura 100% italiana ed e’ creato appositamente per noi. E’ idrorepellente, traspirante (cosa essenziale per rimanere su i motori in navigazione) resistente allo scolorimento (per i più tecnici, SOLIDITÀ DEL COLORE ALLA LUCE – ≥ 7 su 8 UNI EN ISO 105-B06 Dove 0 è il minimo e 8 è il massimo) E’ sufficiente, prosegue Linda,  semplicemente “vestire il motore” avendo cura di allineare bene le prese d’aria con quelle del motore e ogni tanto toglierlo per pulire eventuali residui di salsedine che potrebbero infiltrarsi;  risciacquare il copri motore con acqua dolce di tanto in tanto e il gioco è fatto”

 Linda, Le chiedo: perché comprare il vostro coprimotore?

“Perchè è bello…ahahahah …Scherzi a parte il nostro coprimotore protegge la calandra dai segni di usura, salsedine, raggi UV;  è pratico lo si può tenere anche in navigazione, garantendo una protezione della calandra durante il moto e permettendo così di mantenere il valore del fuoribordo per un eventuale vendita futura. Caratteristica importantissima: e’personalizzabile a 360° ed è in grado di garantire l’aspetto estetico della barca, nel suo insieme, inalterato ( a volte migliorato) Per chi ha un motore datato, conclude Linda, l’istallazione del nostro coprimotore può rappresentare una soluzione ottimale visto che è in grado di coprire i segni dell’usura e del tempo senza dover incorrere in una costosa riverniciatura e adesivi nuovi.

Alvise, quali sono i progetti futuri della vostra azienda?

“Verrebbe naturale pensare di diventare i fornitori ufficiali delle case motoristiche per questo accessorio, ma il nostro futuro obbiettivo è diventare un riferimento per i cantieri che costruiscono barche.  Indipendentemente dalla marca del motore quando acquisti una barca e la vuoi proprio come piace a te…. allora noi entriamo in gioco, completando quello che fanno i tappezzieri per il resto della barca.”

Per informazioni e prenotazioni: coprimotore.it

 


Vota l articolo!:
[Voti: 2   Media: 5/5]

Check Also

Salone Nautico Genova 2021: Saver presenta la nuova 870 WA

Non facciamo fatica a credere che la nuova 870 WA  della cantiere siciliano Saver possa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *