NADA Y TODO, OMAGGIO A SAN JUAN DE LA CRUZ CON LE OPERE DI OLIVIERO RAINALDI

Bozza invitoLa sera del 3 luglio si è inaugurata presso la Reale Accademia di Spagna all’interno del Tempietto del Bramante la mostra “Nada y Todo.
Omaggio a San Juan de la Cruz” con le opere di Oliviero Rainaldi illustrate da Dante Ferretti.
La prima segnalazione positiva va senz’altro all’Accademia di Spagna che ha permesso l’installazione della mostra all’interno del Tempietto del Bramante ricreando una contaminazione rinascimentale con l’arte contemporanea ed il risultato è stato degno delle aspettative.
L’artista Oliviero Rainaldi ha collocato tre sculture tra lo spazio esterno al Tempietto, l’interno della Cappella ed il colonnato creando un percorso mistico ispirato all’opera di San Giovanni della Croce.
La prima scultura- via purgativa – simboleggia la dimensione mondana, la seconda – via illuminativa -la dinamica della vita spirituale. la terza – via unitiva – la purificazione dell’unione trasformante con Dio.
Dante Ferretti (grande scenografo e vincitore di tre premi Oscar) ha immaginato e creato tre diverse “opere di luce” che accompagnano le tre sculture.
La collaborazione tra i due artisti è stata felice ed è un segno incoraggiante per future collaborazioni tra esperienze artistiche differenti: l’effetto visivo notturno è coinvolgente e forse l’unica opera che non risalta è la prima – la via purgativa – dove la luce non penetra la scultura mentre si esalta nelle altre due sculture.NL29-spalla-mostre-Tempietto-Bramante-Gianicolo6

La mostra sarà aperta fino al 30 settembre e la chiusura giornaliera è prevista alle 14.00: questo orario toglierà alla mostra l’effetto luce
e questo non è poco.

Un’altra nota positiva è data dalla collaborazione per la realizzazione della mostra con l’Università Roma Tre ed il suo Rettore l’architetto Mario Panizza e il suo garbato curatore Otello Lottini.
Il catalogo sarà arricchito dalle fotografie delle opere a cura di Claudio Abate, mentre la mostra è accompagnata dalle musiche originali di Valentin Silvestrov.

di Carlo Orichuia

Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Un sogno chiamato….Da Braccio

Monte Argentario, spiaggia della Feniglia, angolo di paradiso naturale. Mare e Monti “accolgono” sulla spiaggia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *