La Roma batte la Juve e ritrova il secondo posto.

 

di Simone Certelli

ROMA – All’Olimpico la Roma ospita la Juventus per la 36esima giornata di campionato, alla Juve basta un pareggio per vincere il sesto scudetto, la Roma, invece, cerca la vittoria per riportarsi a +2 sul Napoli, reduce dallo 0-5 a Torino. Al 7′ Asamoah tira forte dal limite dell’area ma la palla centra in pieno il palo. Al 21′ dormita della difesa giallorossa, cross di Sturaro per Higuain che in area di rigore effettua l’assist per Lemina che da due passi batte Szczesny. Al 25′ Paredes batte un calcio d’angolo e trova la testa di Manolas, il tiro finisce sulla sulle manone di Buffon, che respinge il pallone sui piedi di De Rossi che tira una prima volta con respinta dello stesso Buffon, palla di nuovo sui piedi di De Rossi che tira una seconda volta ma più alto, portando la Roma sull’1-1. Il secondo tempo si apre con l’ammonizione di Fazio al 46′ e di De Rossi al 51′. Al 56′ El Shaarawy si accentra in area di rigore saltando Lichtsteiner e con un destro a giro rasoterra beffa Buffon per il 2-1. Al 64′ Lichtsteiner viene sostituito per un problema fisico ed entra l’ex Barcellona Dani Alves. Al 65′ Salah innesca Nainggolan in area di rigore e con un destro fulmina Buffon per il 3-1. Al 69′ esce Sturaro ed entra Paulo Dybala, mentre per la Roma esce uno spento Perotti ed entra il francese Grenier. Al 78′ esce Cuadrado ed entra Marchisio, per la Roma esce Nainggolan ed entra Jesus. All’89’ Emerson viene atterrato a centrocampo da Benatia che si prende il giallo. Al 92′ fallo in area su Dybala, Banti non concede il rigore, Higuain protesta e l’arbitro gli fa vedere il giallo. Al 93′ esce Salah ed entra Capitan Totti tra gli applausi del pubblico. Roma che ritrova il suo gioco contro una Juve palesemente con la testa alla finale di Coppa Italia contro la Lazio e alla finale di Cardiff. Riacciuffato il Napoli e riportandosi al secondo posto, la testa è ora a Verona, dove tra sette giorni gli uomini di Spalletti affronterà il Chievo. 

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rüdiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Paredes; Salah (93′ Totti), Nainggolan (78′ Jesus), El Shaarawy; Perotti (70′ Grenier). A disposizione: Grenier, Totti, Jesus, Peres, Vermaelen, Lobont, Allison, Rui, Gerson, Frattesi, Tumminello. Non Disponibili: Strootman (squalificato), Florenzi (infortunato), Dzeko (infortunato). All. Spalletti.

Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner (64′ Dani Alves), Bonucci, Benatia, Asamoah; Lemina, Pjanic, Sturaro (69′ Dybala); Cuadrado (78′ Marchisio), Higuain, Mandzukic. A disposizione: Chiellini, Marchisio, Sandro, Mattiello, Barzagli, Dybala, Alves, Neto, Rincon, Audero, Mandragora. Non disponibili: Khedira, Rugani, Pjaca, Kean. All. Allegri.

Arbitro: Banti di Livorno.

Recupero: +1;+5.

Il gol del 2-1 firmato El Shaarawy.
Il gol del 2-1 firmato El Shaarawy.

Vota l articolo!:
[Voti: 1   Media: 5/5]

Check Also

Il MEI – (meeting delle etichette indipendenti) 2020 di Faenza si colora di Puglia.

  Grande successo per il cantautore leccese Teto D’aprile vincitore del premio MEI (DiscoNovità) sul palco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *