LA REGINA DI INDIAN WELLS E’ LA BRINDISINA FLAVIA PENNETTA

pennetta_indian_wells_getty

Dopo il Roland Garros vinto dalla Schiavone nel 2010, ecco un nuovo risultato prestigioso nella storia del Tennis Italiano. Indian Wells quinto torneo più importante al mondo, insieme a Miami e dopo i 4 del Grande Slam, a vincerlo la nostra Flavia Pennetta, classe ’82 è il suo successo più importante in carriera, il suo 10° titolo. La vittoria arriva dopo 3 anni di attesa ed ha ancora più valore se si pensa che un anno fa, dopo l’intervento al polso, Flavia pensava ad un ritiro ed invece firma un nuovo record italiano, ricordando che fu la prima italiana ad entrare nelle Top Ten mondiale nel 2009 (attualmente numero 12).
La finale contro la polacca Agnetszka Radwanska, numero 3 del ranking mondiale depotenziata da un infortunio al ginocchio, è una formalità che Flavia sbriga in due set (6-2 6-1) in un’ora e 15 minuti. “se me l’avessero detto alla vigilia del torneo, non ci avrei creduto….” Invece il successo l’ha costruito strada facendo, eliminando Stosur, Camilla Giorgi che ha eliminato la Sharapova, Stephens e soprattutto la cinese Li Na (numero 2 nel mondo).
Le ragazze italiane continuano a farci sognare, siamo l’unica nazione ad 3 azzurre nellle Top 15 del Ranking: Flavia Pennetta, Roberta Vinci e Sara Errani.

222648812-f55bce19-0d97-40b8-a335-6deee06a4ead

“Ringrazio tutti – ha detto emozionata Flavia alla premiazione finale – chi mi è sempre stato vicino: l’allenatore, il preparatore atletico e l’amico Fabio Fognini – numero 1 d’Italia che l’incoraggiava e l’ha festeggiata con un gavettone improvviso nel campo centrale – Faccio i complimenti alla mia avversaria, ma adesso non mi fermo. Spero di far vivere agli appassionati altre notti importanti al torneo di Miami”

di Silvia Pozzi


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, i consigli per chi vive con malati di Alzheimer

Mantenere e stimolare le abilità cognitive e motorie delle persone con demenza; stimolare il loro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *