“LA GENTE SIAMO IO E TE” IL NUOVO BRANO DI PALETTI

paletti

Da ieri, martedì 13 maggio, è in rotazione radiofonica “LA GENTE SIAMO IO E TE”, (pubblicato da Sugar), il nuovo brano del poliedrico cantautore bresciano PALETTI, che anticipa l’uscita del prossimo Ep, prevista per giugno.

Paletti è tra i 10 artisti selezionati per “Music Awards – Next Generation 2.0”, il contest online dei Music Awards 2014 dedicato alla musica emergente, proprio con il brano La gente siamo io e teSarà possibile votare il video del brano sulla piattaforma www.musicawardscontest.it fino al 28 maggio e solo i 3 finalisti potranno accedere al palco della 8^ edizione dei Music Awards. Il vincitore del “Music Awards – Next Generation 2.0” sarà decretato in diretta, in prima serata su Rai 1, il 3 giugno sul palco del “Il Centrale Live” – Foro Italico.

«Ah l’Italia, questo nostro bel paese ha sempre qualcosa che non va. Questo non funziona, quello è stoppo strano, quello è diverso– commenta Paletti – È un circolo del cucito allargato che ha sempre qualche teoria migliore per aggiustare questo stivale sciupato. E come poi non farmi cadere le braccia quando sento invettive contro “La gente”. Ma chi saranno mai questi? Esistono davvero? Andiamo a bastonarli allora che se lo meritano! Beh si sta molto meglio dopo aver insultato qualcuno che in realtà non esiste o che in verità fa le stesse cose che fai tu, solo magari un pochino meglio. Dai su, datevi la mano e fate la pace… Con voi stessi però!».

Sul suo canale Youtube, Paletti ha recentemente inaugurato una sezione di jingle in pieno stile “palettiano”, legata a vari temi di attualità. È possibile ascoltare il primo, dedicato a Scajola qui www.youtube.com/watch?v=sKMlialgVzg&list=UUcuDoQO1YAI_3nxx18KCOUA.

Paletti, al secolo Pietro Paletti, nasce il 24 agosto del 1980 in provincia di Brescia. Suona la tromba dall’età di sei anni e la chitarra dai tredici. All’età di diciannove anni si trasferisce a Londra, dove intraprende studi di musica e sound design e impara a suonare il basso, che diviene presto il suo strumento principale. Dopo cinque anni di studi nella capitale britannica, inizia a lavorare in una casa di produzione dove collabora con compositori e registi di fama internazionale come Goran Bregovic e Ridley Scott per il cinema, la pubblicità e la post produzione in particolare. Nel 2005 torna in Italia, a Roma, per lavorare per un anno alla Fox dove si occupa di sound design per National Geographic e i canali Fox, in qualità di produttore e compositore per documentari e spot pubblicitari. Sempre nel 2005 inizia la sua carriera di artista. Entra a far parte dei The R’s come bassista e prima voce. La band dopo un ottimo EP e disco d’esordio approda sulla prestigiosa etichetta americana Nat Geo Music (del gruppo National Geographic) con l’album “De Fauna et Flora”. Seguono tre tour americani che vedono Pietro protagonista anche sui palchi dei prestigiosi festival SXSW di Austin e il CMJ di New York. Dopo l’esperienza americana, nel 2012 esordisce col suo progetto solista Paletti, dapprima con “Dominus”, un EP di 5 brani, e in seguito con l’album d’esordio “Ergo Sum” (ripubblicato Sugar), disco contenente otto canzoni dal sound pop e dai testi dalla schiettezza disarmante pieni di ironia, tra cui “Cambiamento, brano che esplora il senso del disagio comune e che vuole trasmettere il desiderio di una possibile metamorfosi interiore.


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, al via a fine aprile i primi test del vaccino sull’uomo | Rezza (Cts): “E’ candidato promettente”

I test saranno effettuati su alcuni volontari britannici. Se ci saranno esiti positivi già a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *