Due fuoribordo sullo specchio di poppa? La filosofia di Honda Marine

Due fuoribordo sono meglio di uno? Una domanda alla quale si risponde, spesse volte, in modo confuso, spesso contraddittorio vuoi per le esperienze personali, vuoi per le filosofie che ogni armatore sostiene. Chi è a favore e chi e contro,  cerchiamo di fare chiarezza e chiediamo ad un esperto del settore, Francesco Pichelli, Sales Manager di Honda Marine Italia.

Francesco, quali possono essere i vantaggi derivanti da una doppia motorizzazione fuoribordo?

“L’imbarazzo della scelta si pone, ovviamente, per quelle imbarcazioni che offrono la possibilità di installare sia un motore singolo che una doppia motorizzazione. Qualora si possa optare per la doppia, senz’altro si potrà beneficiare di una serie notevole di vantaggi. Innanzi tutto, avremo un livello di sicurezza maggiore. Specialmente per chi è abituato o vuole intraprendere navigazione in mare aperto o in solitaria, nel malaugurato caso in cui si verifichi un’avaria ad uno dei due, con il secondo motore potrà mettersi al sicuro.  Relativamente al comfort di navigazione, unitamente ad uno scafo dalle buone caratteristiche, la doppia motorizzazione offre maggiore stabilità con ogni condizione di mare. Bisogna sempre ricordare che tra scafo e motori ci deve sempre essere un’ottima “sinergia” affinché l’esperienza di navigazione sia soddisfacente. Anche il più performante dei motori, installato su una imbarcazione non adeguatamente calibrata (e viceversa) o semplicemente un set up non ottimale, può restituire un risultato deludente. Infine, relativamente alla performance, l’attrito prodotto dall’avere due piedi in acqua e quasi il doppio del peso, vengono sicuramente compensati dalla doppia potenza e doppia propulsione, pertanto con uno scafo performante, le prestazioni non faranno rimpiangere il motore singolo.”

 Questi i vantaggi, ma gli svantaggi quali possono essere?

“Fondamentalmente gli svantaggi sono legati all’iniziale costo di acquisto e ai costi di manutenzione. Poco o niente la doppia motorizzazione incide sul comfort a bordo, mentre per quanto riguarda i consumi solitamente si equivalgono. Su questo ultimo aspetto, ovviamente, fattori esterni come, ad esempio, i carichi e la loro distribuzione a bordo possono fare la differenza.”

 Francesco per il nostro mercato che vede un grande interesse per le imbarcazioni di 24/25  piedi Honda propone un bestseller, il BF 150

“Tra i motori di “media” potenza è sicuramente il nostro best seller, molto apprezzato per i contenuti tecnologici, l’affidabilità, i consumi. È il motore ideale per chi vuole affrontare il mare aperto e cimentarsi in navigazioni anche impegnative. Quella del BF150 è una motorizzazione che ci ha sempre premiati. Sin dal suo arrivo sul nostro mercato ha incontrato i gusti dei diportisti, e non solo, facendosi apprezzare per la sua potenza, la sua tecnologia, e i consumi contenuti, la sua affidabilità. Negli anni, anche se la sua struttura è rimasta invariata, è stato progressivamente aggiornato per mantenere un livello prestazionale sempre alto. Il cuore di questo modello rimane il motore 4 cilindri DOCH 16 valvole VTEC (fasatura variabile). Dotato della più avanzata tecnologia Honda Marine, è equipaggiato con il sistema BLAST, per accelerazioni brucianti, con il sistema ECOMO che permette di raggiungere la massima efficienza dei consumi soprattutto a velocità di crociera. Il sistema di iniezione elettronica PGM-FI, invece, gestisce in autonomia l’attività del motore per massimizzarne prestazioni e affidabilità. Infine, essendo compatibile con la rete NMEA2000, permette installazioni semplificate, particolarmente apprezzate nelle doppie motorizzazioni.”

Le istallazioni in coppia del BF 150 sono molto frequenti, perché?

“Il motore, essendo un 4 cilindri in linea, è di architettura semplice, snella e compatta, ma efficace. Caratteristiche, queste, che permettono un’installazione elegante che non ingombra troppo a poppa. Il BF 150 è apprezzato per la tecnologia, ma soprattutto per la sua affidabilità, dote essenziale richiesta da chi va per mare anche perché, l’utente medio di una installazione doppia, vuole navigare in mare aperto con il livello di sicurezza maggiore possibile. Un particolare importante e molto apprezzato è il potente alternatore da 55A che permette di alimentare molti servizi, soprattutto ora che l’elettronica è diventata così importante. I consumi, grazie alla tecnologia ECOMO, rimangono sempre molto contenuti, mentre il peso a poppa rimane ragionevole. Dalla fine dello scorso anno c’è un motivo in più per apprezzarlo. Per venire incontro ai gusti dei diportisti, sempre molto attenti anche all’estetica delle imbarcazioni, è possibile acquistarlo anche nella livrea Sporty White che ne esalta il carattere racing e ne sottolinea lo stile sportivo.”

Francesco, Honda da sempre attenta all’affidabilità del motore e dell’accessoristica collegata ha dovuto cedere all’uso dell’elettronica. Manette elettroniche,  joystick… non sono più un tabu?

“Le applicazioni digitali che hanno invaso la nostra vita negli ultimi anni, le vogliamo utilizzare anche quando navighiamo. Essendo dotato anche della tecnologia compatibile NMEA2000, il BF 150 si presta all’installazione di tutti gli accessori tecnologici attualmente disponibili sul mercato e compatibili con il protocollo. Per una doppia (o anche singola) installazione offriamo ai nostri clienti kit di manette elettroniche per una gestione precisa della barca e strumentazione digitale che completa la plancia con le informazioni utili alla navigazione. Molto apprezzato dagli amanti della pesca il Trolling Control che aiuta a gestire il motore fin dai bassi regimi.”


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Salone Nautico Genova 2021: Saver presenta la nuova 870 WA

Non facciamo fatica a credere che la nuova 870 WA  della cantiere siciliano Saver possa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *