CAMPIONI NASCOSTI: IL REFERENTE DELL’IMPRENDITORIA ECO-SCOTENIBILE ITALIANA, PER PRODURRE RICCHEZZA E OCCUPAZIONE IN MODO CONSAPEVOLE.

26
Oggi a Roma, confronto sui temi cruciali per lo sviluppo eco-sostenibile del Paese. L’ingegner Giovanni Campaniello, considerato il referente dell’imprenditoria eco-sostenibile italiana, interviene alla Terza Conferenza Annuale della Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE).

L’ingegner Campaniello interverrà al tavolo della sessione pomeridiana, previsto per le ore 15.30, intitolato «l’efficienza energetica come motore di sviluppo e competitività». Insieme all’ingegner Campaniello, che in questa occasione parlerà anche di «una rivoluzionaria concezione della misurazione del vettore energetico», sono previsti i contributi di importanti relatori del mondo istituzionale e del mondo delle aziende. La Conferenza si svolgerà al Centro Congressi Roma Eventi, a Fontana di Trevi, nella Capitale.

Nonostante la crisi, dunque, esistono ancora dei «campioni nascosti», imprenditori in grado di mantenere posizioni di leadership in settori strategici di mercato. É il caso dell’ingegnere Giovanni Campaniello, amministratore unico di Avvenia (www.avvenia.com), un’impresa attiva in un settore tanto importante quanto quello della sostenibilità ambientale.

Di lavoro, l’ingegnere Campaniello aiuta le aziende a risparmiare energia. Per l’ambiente, ma anche per liberare risorse così preziose in un momento di crisi come quello che attualmente sta attraversando il nostro Paese. I suoi clienti sono distribuiti in tutt’Italia e anche all’estero.

All’avanguardia per tecnologie e per competenze di marketing, la sua società ha sede a Roma, ai Castelli Romani, luogo dove l’equilibrio ambientale è forse più rispettato che altrove. Fondata nel 2001, la società è stata tra le prime, già a partire dal 2005, ad operare nel campo dei Titoli di Efficienza Energetica, passando in pochi anni da 200 mila a 11 milioni di euro di fatturato.

Una consulenza di Avvenia molto spesso si conclude proprio con l’emissione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE), conosciuti anche come Certificati Bianchi, che attestano i risparmi energetici conseguiti dalle aziende nella realizzazione degli specifici interventi suggeriti da Avvenia e conferiscono il diritto ad accedere agli incentivi statali, il cui valore è stato originariamente fissato in 100 euro per ciascuna«tonnellata equivalente di petrolio» (TEP) risparmiata, un valore pari al consumo medio annuale di energia elettrica di una famiglia italiana tipo.

«Si tratta di un meccanismo introdotto nel 2005 per promuovere un utilizzo sempre più razionale dell’energia» commenta l’ingegner Campaniello, che ai Certificati Bianchi ha dedicato la pagina speciale «Risparmiare Guadagnando» sul sito web aziendale  alla url: www.avvenia.com. Proprio nel 2005 l’ingegner Campaniello decise che la sua azienda doveva posizionarsi ai massimi livelli in questo settore che consente di produrre di più, migliorando nel contempo la qualità delle interazioni tra l’uomo e la natura che lo circonda.

«Un sistema energetico è efficiente quando soddisfa la domanda di energia utilizzandone la minore quantità possibile» puntualizza l’ingegner Campaniello.«Quando si consuma energia -prosegue l’ingegnere- non ci si rende conto che spesso se ne utilizza più di quanta ne sia necessaria. Per questo, Avvenia individua gli interventi volti a rendere più efficienti i vari processi produttivi delle aziende».

«Per Coca-Cola, ad esempio, abbiamo ottimizzato la sala compressori, introducendo macchinari efficienti in grado di rendere più flessibile la gestione dell’energia. Per Birra Peroni, invece, abbiamo valorizzato al meglio 3 stabilimenti produttivi» aggiunge l’ingegner Campaniello. Sul sito web di Avvenia (www.avvenia.com) è possibile consultare studi accurati su come, ad esempio, le industrie d’imbottigliamento, altamente energivore, possano risparmiare fino al 37 per cento di elettricità.

Un grande risultato per l’ambiente, ma anche per l’economia, perché attraverso gli interventi di Avvenia, conosciuta anche per il suo slogan «the energy innovator»,le aziende possono liberare risorse che, in un momento di crisi e di contrazione dei bilanci, sono indispensabili per potere ripartire mantenendo posti di lavoro ed anzi crescere e di posti di lavoro crearne degli altri. E proprio in relazione ai posti di lavoro, l’ingegner Campaniello ne ha creato molti anche all’interno della sua stessa azienda, con una particolarità: i dipendenti di Avvenia sono giovanissimi, con una età media di 28 anni.


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, al via a fine aprile i primi test del vaccino sull’uomo | Rezza (Cts): “E’ candidato promettente”

I test saranno effettuati su alcuni volontari britannici. Se ci saranno esiti positivi già a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *