450 VOLTE SIR WILLIAM

Il bardo di Strarford-upon-Avon in tv? ma certo! Specie quest’anno che si celebra il 450ennale della sua nascita. Stiamo parlando ovviamente di William Shakespeare. E ad aprile la tv, in particolare Diva Universal (Sky – Canale 129) si unisce alle celebrazioni internazionali per i 450 anni dalla nascita di Sir William Shakespeare, proponendo non i soliti (tra l’altro stupendi) film che la storia del cinema ha dedicato all’autore di Giulietta e Romeo, bensì  quattro originali adattamenti per la tv della BBC, di alcune fra le opere più influenti del drammaturgo inglese, che fu in grado di coniugare il gusto popolare della sua epoca con una complessa caratterizzazione dei personaggi, una poetica raffinata e una notevole profondità filosofica.

SHREW 20

L’appuntamento è ogni mercoledì dal 9 aprile alle ore 21.00 e si inizia con lo spumeggiante “Molto rumore per nulla”, in cui Damian Lewis (Golden Globe per “Homeland”) e Sarah Parish sono i protagonisti di una serie di dispute amorose e intrighi sentimentali, guarda caso, proprio in uno studio televisivo. Nei mercoledì seguenti arriveranno poi “Macbeth”, ovvero un mix di omicidi e bramosia di potere in un ristorante di Glasgow, per un decisamente più attuale Macbeth interpretato da James McAvoy (ricordate “X-Men: l’inizio”?). E ancora “La bisbetica domata”, quella trascinante commedia fatta di insulti e passione tra l’aristocratico Rufus Sewell (“L’amore non va in vacanza”) ed una megera in carriera politica. Molto onirico l’ultimo appuntamento, ovvero “Sogno di una notte di mezza estate”, un’esperienza sospesa tra fiaba e realtà, caos e filtri d’amore da mescolare in un insolito resort a tema. Nel cast Imelda Staunton (nota al pubblico del cinema per “Il segreto di Vera Drake” e per “Shakespeare in love” di John Madden).

 Riccardo Palmieri


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, al via a fine aprile i primi test del vaccino sull’uomo | Rezza (Cts): “E’ candidato promettente”

I test saranno effettuati su alcuni volontari britannici. Se ci saranno esiti positivi già a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *