Mini Clubman 2020: esclusiva come chi la possiede

Estate 2020, l’estate delle restrizioni. Mini Clubman trasforma questo difficile “modo di vivere” in un’emozione. Il brand Mini , fin dalla sua nascita, ha significato originalità e desiderio di distinguersi e la Mini Clubman  Cooper SD non fa certo eccezione.

Mini Italia, come sempre unica nell’organizzare test drive “veri” ci ha dato la possibilità di “vivere “ per molti giorni  l’ultima versione della Mini Clubman Cooper Sd All 4. Un periodo sufficiente per conoscere virtù (tante) e difetti (difficili da individuare) di questa autovettura dal sapore british, ma dalla qualità tedesche.

Cominciamo dal motore, prima eccellenza,  un 2 litri biturbo diesel BMW , che eroga ben 190 cv. Lo 0-100  si stacca in 7 secondi grazie ad un cambio automatico ad 8 rapporti, rapido e dolcissimo nelle cambiate. Difficile viaggiare con una marcia sbagliata! La coppia:  400 nm erogabili a bassissimo regime.  Ci sono tutti gli elementi per pensare che questa  vettura sia molto performante.. ed è così. Performance ottenute  con consumi contenuti e  una classe di omologazione di rispetto, Euro 6/b.  Siamo e saremo sempre sostenitori della  motorizzazione diesel, non per partito preso, ma perché il motore a gasolio e’ stato oggetto negli anni di molteplici affinamenti tecnologici che hanno portato le autovetture diesel ad avere  livelli di emissioni inferiori ad obsoleti motori a benzina e a garantire prestazioni e consumi da primato.

Un esempio? La Clubman SD in nostro possesso, se spremuta per raggiungere velocità a “norma di codice”  è arrivata ad evidenziare un risultato record in termini di consumi:  18.6 km con un litro di gasolio. L’efficienza del ciclo diesel è facilmente comprensibile…se poi si sposa con la tecnologia, che è patrimonio dei  tecnici BMW, c’è il rischio che si arrivi vicino alla “perfezione”.

La tenuta di strada della vettura provata e il comportamento dinamico in genere si avvalgono di un assetto dichiaratamente sportivo, mai fastidioso però. Il misto veloce è il terreno ideale di prova per questa Mini. Lo sterzo è particolarmente preciso e la vettura si inserisce in curva in maniera rapida e sicura; il piacere di guida che viene offerto al guidatore è davvero unico. Telaio dalle grandi doti dinamiche e una trazione quattro ruote motrici sono il segreto di questo successo.

Velocità massima raggiungibile in pista, oltre i 220 km ora. Confort acustico particolarmente curato in questa versione della Mini che accoglie guidatore e passeggeri garantendo loro la massima sicurezza, senza compromessi: stile Mini

Esteticamente la versione 2020 della Mini Clubman Cooper Sd si presenta con un nuovo frontale, griglia radiatore di nuova concezione, i fari a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti e  i fendinebbia sempre a LED con anello luminoso di guida. Nuovi anche i fari posteriori,  a LED naturalmente,  con la grafica ispirata all’Union Jack. Cerchi in lega leggera di disegno specifico e tanta…tanta classe. Il pronunciato cofano a cupola, e il contorno esagonale della griglia del radiatore rendono questa Mini davvero accattivante.

Interni: riscontriamo anche qui miglioramenti; ove fosse possibile i rivestimenti in pelle e le superfici interne sono ancora più piacevoli al tatto.

Capitolo infotainment : da evidenziare le nuove funzioni del Mini Connected che prevede ora  una vasta scelta di servizi connessi. Si possono ricevere informazioni sul traffico in tempo reale ed è consentito di inviare da remoto, tramite smartphone, la destinazione di navigazione e ricevere informazioni sull’orario di partenza ideale. Una grande comodità.

Come dicevamo, difficile trovare difetti a questa autovettura, ma Mini by BMW sembra proprio non sbagliarne una!


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

BMW: obiettivo “elettrico”

Con un piano decennale per la sostenibilità, il BMW Group sottolinea il suo impegno per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *