50 SFUMATURE DI GRIGIO, FRATTURA IRREPARABILE NELLO STAFF.

 

Non sono bastati i 240 milioni di dollari incassati al botteghino per portare l’armonia all’interno dello staff di 50 Sfumature di grigio. Sembrerebbe, infatti, che ci sia stata una forte lite tra la regista del film e l’autrice della trilogia,E.L. James.

Secondo quanto riportato dal The Sun, la regista Sam Taylor Johnson avrebbe addirittura deciso di non dirigere più i due sequel previsti.
Il motivo che sta alla base dell’intera discussione sarebbero le scene di sesso: la scrittrice avrebbe voluto un film più fedele alla trama del libro, e di conseguenza scene più esplicite. Al contrario, la regista voleva che il suo film fosse più di una mera raccolta di scene di sesso.

Scena tratta dal film 50 sfumature di grigio
Scena tratta dal film 50 sfumature di grigio

Un portavoce dello staff avrebbe, però, precisato al The Sun: “La Universal non ha ancora annunciato nulla che riguardi i sequel del film” … Che sia quindi l’ennesima bufala?

Lamentele e capricci a parte, il film nel frattempo è stato ritirato negli Emirati Arabi Uniti. Il motivo? Troppo sesso.

Certo, il mondo è bello perchè è vario; mentre molti si lamentano del poco erotismo rispetto al romanzo di partenza, gli Emirati Arabi vietano la medesima pellicola, in quanto troppo esplicita. Ma non sono stati gli unici, la censura è intervenuta a proibire la pellicola anche in Indonesia, Kenya e Malaysia.
Poco male, visto che nel resto del mondo “50 sfumature” ha letteralmente sbancato ai botteghini.

di Maria Beatrice Gallo


Vota l articolo!:
[Voti: 6   Media: 5/5]

Check Also

DETTO MARIANO E’ MORTO

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *