REAL TIME: DAL 18 MAGGIO “PROPOSAL PLANNER: LA PROPOSTA PERFETTA”

Una proposta di matrimonio può essere divertente e indimenticabile…

TIFFANY e DAISY  ci mostrano come renderla originale e unica nella nuova serie

BodyPart

Anche la proposta di matrimonio perfetta è diventata una gara all’originalità, al divertimento e alla sorpresa. Nella nuova serie “PROPOSAL PLANNER: LA PROPOSTA PERFETTA” vedremo i modi più emozionanti per chiedere… “vuoi sposarmi?”. Dall’11 Maggio, ogni domenica alle ore 21:10, su Real Time (Canale 31 Digitale Terrestre Free, Sky canali 124 e 125, Tivùsat Canale 31).

DAISY AMODIO e TIFFANY WRIGHT, imprenditrici professioniste e organizzatrici di eventi, aiutano comuni Romeo a porre la fatidica domanda in maniera sensazionale, unica, romantica e indimenticabile per la futura sposa. Tiffany è una vera esperta di relazioni e romanticismo e Daisy ha trascorso gran parte della sua vita organizzando appuntamenti romantici e matrimoni. Le vedremo lavorare con alcuni protagonisti per pianificare la dichiarazione d’amore indimenticabile.

La proposta di matrimonio, in molti casi rischiosa, è universalmente riconosciuta come magica ed è un evento che cambia la vita. Oggi le celebrità hanno inaugurato la tendenza di proposte sensazionali, con tocchi di classe, sfarzosi e glamour. Tiffany e Daisy aiutano uomini normali a realizzare spettacolari dichiarazioni d’amore e ogni episodio sarà una vera sorpresa.

Da un coro di 100 persone ad una nuotata al chiaro di luna con i delfini, fino ad un flash mob sulla London Eye e ad una danza coreografica sul ghiaccio, le due trasformeranno i sogni in realtà e costruiranno il contesto perfetto per il fatidico .

“PROPOSAL PLANNER: LA PROPOSTA PERFETTA”: (6 episodi da 60 minuti)

SITO UFFICIALE: www.realtimetv.it – TWITTER: @realtimetvit – FACEBOOK: www.facebook.com/realtimeitalia


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, al via a fine aprile i primi test del vaccino sull’uomo | Rezza (Cts): “E’ candidato promettente”

I test saranno effettuati su alcuni volontari britannici. Se ci saranno esiti positivi già a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *