Nautica, per la rivista “Boating Industry” il nuovo Suzuki DF 200AP è un “Top Products 2015”

FOTO NUOVA SUZUKI 200 2

Un ulteriore e importante riconoscimento è stato ottenuto da Suzuki Marine, grazie al nuovo DF200AP, una versione ancor più ricca di contenuti rispetto al già interessantissimo fuoribordo DF200A, introdotto sul mercato a fine 2014. Boating Industry, prestigioso media statunitense, voce autorevole rivolta soprattutto ai professionisti del settore nautico, ha inserito il DF200AP nella lista dei Top Products del 2015.  L’award attribuito a questo fuoribordo Suzuki, è stato motivato dalla presenza di alcune raffinate soluzioni tecniche che caratterizzano la nuova versione DF200AP e che vanno a inserirsi su un progetto di qualità indiscutibile sia per ciò che concerne l’unità termica, sia per i vari componenti che la completano. Nella segnalazione viene riportato che il DF200AP è stat+o inserito nella classifica grazie alla presenza del Suzuki Keyless Start, un sistema di tipo automobilistico, che comprende anche un’utile funzione immobilizer per la protezione dai furti, con chiave elettronica accoppiata ad un sensore di prossimità codificato. Grazie ad esso l’accensione del motore avviene semplicemente premendo il pulsante di avvio, ogni qualvolta la chiave si trovi nel raggio di un metro dalla consolle. Per l’award si cita anche il Suzuki Precision Control che equipaggia la nuova versione DF200AP, ovvero il sistema computerizzato drive by wire grazie al quale la gestione del comando del motore – quindi del cambio, marcia avanti, folle e marcia indietro, e della parzializzazione del gas del motore – risulta essere di facile utilizzo in quanto più precisa, fluida, semplice e intuitiva di una manetta meccanica.  Boating Industry sottolinea la qualità del nuovo DF200AP indicando anche la presenza del Suzuki Selective Rotation, una soluzione intelligente e al contempo semplice, poiché con la sola sostituzione di un connettore nei cablaggi, permette allo stesso motore di essere utilizzato indifferentemente come destrorso o come sinistrorso. Un notevole vantaggio in caso di doppia motorizzazione, vista la possibilità di ordinare un modello uguale di motore e utilizzarli nei due diversi modi con una più facile rivendibilità. Nel nuovo DF200AP la tecnologia fa la differenza: sapientemente dosata, accuratamente studiata, opportunamente sfruttata, per mettere l’utente nelle condizioni di godere appieno del fuoribordo Suzuki. Un motore da 200HP, caratterizzato da un’architettura a quattro cilindri in linea, elemento che lo rende sicuramente più compatto e leggero rispetto ai V6 di pari potenza. Per enfatizzare la compattezza di questo fuoribordo, i progettisti hanno utilizzato la soluzione di un albero di trasmissione disassato, già utilizzata su altri motori Suzuki, che ne riduce gli ingombri. Un big block, un motore con una cilindrata generosa, 2.867 c.c., la maggiore fra i quattro cilindri da 200 HP. Si caratterizza per avere un rapporto di compressione elevato (10,3:1) e per la notevole coppia disponibile già dai bassi regimi di rotazione, caratteristiche che lo rendono davvero pronto in accelerazione. Inoltre, tra le peculiarità da citare ci sono: l’adozione di un sistema di aspirazione di nuova concezione, denominato Multi-Stage Induction, in grado di garantire flussi d’aria più calibrati rispetto ai giri motore ed alle necessità della combustione rispetto alla velocità di crociera; la fasatura variabile (Variable Valve Timing) nel sistema di distribuzione, basato su quattro valvole per cilindro azionate da un doppio albero in testa. Sono due accorgimenti tecnici di grande rilevanza perché consentono al motore di “respirare” meglio, favorendo anch’essi una maggior efficienza termica e prestazioni elevate. L’elettronica che supervisiona il funzionamento dell’unità, incrementa la qualità del fuoribordo, ottimizzandolo in termini di efficienza e rendimento, attraverso l’integrazione e la gestione di ogni funzione e di ogni particolare. La centralina a 32 bit di cui è dotato il fuoribordo, con la sua potenza, è un vero e proprio cervello che, istante per istante, con straordinaria precisione, attraverso la lettura dei molti sensori presenti sul motore, analizza una serie di parametri legati al funzionamento dell’unità e rende possibile tale ottimizzazione. Attraverso questo complesso e velocissimo processo, viene così predeterminata la quantità di benzina che il sistema di iniezione multi point polverizza nella combustione, in relazione alla quantità di aria necessaria affinché la combustione stessa sia ottimizzata. Tutto ciò prende il nome di Lean Burn, ovvero il sistema di combustione magra nell’interpretazione Suzuki, attento alle emissioni nocive e parco nei consumi, che sul DF200A porta a un sensibile risparmio di carburante rispetto a un V6 di pari potenza, fino al 32,6% in meno, quando il regime di rotazione del motore sia attorno ai 5.000 giri/min. Alla stessa potente centralina elettronica è demandato il controllo dei sensori di battito, di detonazione e ossigeno (sonda Lambda), e di rilevamento dell’acqua nel carburante, per il monitoraggio di tutte le funzioni e il controllo interno dei parametri operativi, sempre in tempo reale, per assicurare la massima affidabilità al motore. In termini di comfort vanno poi segnalati due accorgimenti estremamente efficaci per la riduzione delle vibrazioni e dunque del rumore prodotto dall’unità termica durante il funzionamento. Il nuovo DF200AP ha un contralbero di bilanciamento le cui masse, in rotazione inversa, permettono di neutralizzare le vibrazioni prodotte dal gruppo pistoni/bielle ed è dotato di cuscinetti anti vibranti in gomma a differente densità sia sui supporti superiori sia inferiori, capaci di eliminare tremori e ronzii e offrire un livello di silenziosità difficilmente paragonabile a quello di motori equivalenti. Oltre al moderno ed efficiente comando monoleva a gestione elettronica, si sottolinea la presenza di una strumentazione dedicata, che interpreta in maniera assolutamente efficiente la funzione di trait d’union, di interfaccia, che mette in comunicazione la macchina con l’uomo, il fuoribordo con chi è al timone. Suzuki è il primo costruttore di fuoribordo a proporre come strumento uno schermo multifunzione a colori da 4 pollici, che annovera qualità come perfetta visibilità in tutte le condizioni di luce  e piena fruibilità, grazie a un menù semplice ed intuitivo. Le informazioni che possono essere ottenute sono molteplici, sia in modalità di lettura analogica sia digitale, sempre chiare a colpo d’occhio, con schermate che riportano tutto ciò che è necessario per una perfetta gestione della potenza e, grazie a spie luminose, di tutte le situazioni di criticità che potrebbero manifestarsi al motore durante l’uso. Dotata di standard di comunicazione NMEA 2000, proprio per questo può essere facilmente connessa e interfacciata con la maggior parte della strumentazione elettronica attualmente in commercio, come ecoscandaglio, autopilota, radar ecc. Come sottolineato dall’attestazione di Boating Industry, il DF200AP è un motore moderno, per certi versi esemplare, capace di segnare lo stato dell’arte nell’ambito dei fuoribordo. E’ un prodotto Suzuki al 100%, quindi totalmente votato alla soddisfazione e alla piena godibilità da parte dell’utente e per questo dotato di accessori in linea con la qualità generale del propulsore.

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 1   Media: 5/5]

Check Also

Champions ed Europe League, l’Uefa pensa a una Final Four a Istanbul

AS: “L’Uefa vuol proporre alle Federazioni semifinali in gara secca e poi finalissime in un’unica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *