MEDICINA PER LA PACE

Dal 17 al 19 ottobre si è svolto a Roma il 30° Meeting dell’Associazione Arabmed – Arab Medical Union in Europe con la partecipazione di delegati da tutti i Paesi Europei e con la qualificata presenza degli Ambasciatori del Medio Oriente presenti in Italia.images
L’occasione del trentennale è stata molto positiva perchè ha percorso lo sviluppo della presenza di medici di origine araba in Europa che oggi rappresentano migliaia di medici presenti a tutti i livelli nelle maggiori strutture ospedaliere pubbliche e private europee.
L’incontro romano è stato organizzato con grande successo dal prof. Sabri Shamsan Hassan che è anche Presidente dell’Unione Medici Arabi in Italia – UMAI e durante i tre giorni del convegno si sono confrontate le esperienze dei medici che lavorano sia in Europa che nei Paesi Arabi nelle varie specializzazione della medicina.
Gli obiettivi, come ci ha dichiarato il prof. Sabri Shamsan Hassan,sono quelli di rafforzare i legami professionali ed istituzionali tra i medici di origine araba operanti in Europa con quelli residenti nei Paesi in origine, arricchendone la formazione e la professionalità.
Queste iniziative si devono concretizzare anche nella creazione di rapporti tra strutture ospedaliere in modo da prevenire, oltre che curare le varie epidemie, di cui il caso più eclatante oggi è il virus Ebola.
Inoltre questa collaborazione tra medici arabi ed italiani è un grande messaggero e portatore di pace in un momento così lacerato da guerre del mondo arabo.
Questo convegno, molto rigoroso dal punto di vista scientifico, è stato anche un grande esempio di convivenza civile e professionale tra noi europei e i nostri vicini arabi.
di Carlo Orichuia


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Suzuki Swift: il successo della qualita’

Chi sceglie Suzuki, sceglie da sempre qualità. Swift aggiunge un carattere sbarazzino e tanta tecnologia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *