Manuel Rinaldi si racconta in “10 Minuti” !

Manuel Rinaldi, cantautore emiliano originario di Guastalla (RE), nasce con i Pupilla una band dal suono punk-rock con la quale pubblicherà i due singoli “Estate Fantastica” e “Sono di Festa”, prodotti da Cris Maramotti per EMI.

Nel 2007 una collaborazione con Gianni Bella gli assicura un posto all’Accademia di Sanremo, ma poco tempo dopo, si trasferisce in Inghilterra per “staccare la spina e conoscere altre culture musicali”.manuel_rinaldi

È ora in rotazione radiofonica il suo ultimo singolo, Adele, tratto dall’ album 10 Minuti. A proposito di “Adele” Manuel ci rivela:

«È un pezzo nato davvero in pochissimo tempo. Il testo è di Stefano Leonardi, un mio collaboratore; ho iniziato subito a leggerlo, innanzitutto perché mi aveva incuriosito il titolo, così semplice, e poi la musica si è praticamente composta da sola. È stato come se fosse una canzone già scritta, mi è venuto fuori tutto in maniera molto naturale e veloce. Per quanto riguarda il significato del testo, Adele è una bambina, quindi la canzone rappresenta i consigli di un padre alla figlia, ma in fin dei conti Adele può essere chiunque: una fidanzata, una madre.»

Se Adele ha, quindi, un’interpretazione molto personale e soggettiva, quello che sembra chiaro ascoltando l’album per intero, sono dei suoni che richiamano un po’ il brit-rock. Gli abbiamo quindi chiesto quali siano state le sue influenze artistiche.

manuel.rinaldi«In effetti questo disco è nato da una serie di influenze. C’è da dire, innanzitutto che ho sempre ascoltato moltissima musica; mio padre collezionava vinili e quindi la prima musica che ho apprezzato è stato il rock anni ’70 dei Pink Floyd e dei Led Zeppelin. Più avanti ho iniziato ad apprezzare anche i Nirvana e gli Smashing Pumpkins, ma ho sempre trovato ispirazione nel cantautorato italiano di chi, come me, non si atteneva ai cliché più banali, quindi Vasco Rossi, Battiato, Battisti». 10 Minuti è sicuramente un album dai toni ironici e sarcastici che rispecchiano l’atteggiamento di Rinaldi nei confronti della vita.

«Non bisogna mai prendersi troppo sul serio, la vita va sempre affrontata con il sorriso sulle labbra, è questa un po’ la mia filosofia di vita e chiaramente l’album rispecchia il mio essere».

È sempre difficile per un cantante, ammettere di essere legato ad una canzone più che alle altre, ma abbiamo voluto mettere Manuel alla prova.

«Ci sono effettivamente due brani che sento in maniera particolare. Uno è L’Alternativa, che ci mette un po’ a confronto con la situazione che sta vivendo il paese in generale. Contiene un po’ di rabbia e di risentimento, ma c’è sempre un’alternativa alla rabbia e, a volte, l’alternativa puoi essere anche tu stesso.

La seconda è Continua a Suonare; è l’ultima del disco ma è quella che mi tocca più nel personale perché è dedicato ad una persona scomparsa e quindi ha un risvolto più intimistico.»

Oramai Manuel ci ha incuriosito, quindi gli chiediamo se è in cantiere un concerto live.

«Per me l’esperienza live è fondamentale, in quanto do molta importanza al contatto diretto con il pubblico. Purtroppo, però, se sei un artista emergente che non ha una forte risonanza mediatica, è difficile trovare uno spazio per esibirti dal vivo.  Al giorno d’oggi si ha un forte impatto o facendo live o utilizzando Internet, purtroppo io non amo molto utilizzare i social networks, mi sembrano irreali, preferisco sempre il contatto con il pubblico. Per tornare alla domanda iniziale, posso dire che al momento non ho date certe, ma se dovessi ricevere delle proposte valide, le accetterei sicuramente.»manuel-rinaldi-q

Nel frattempo, però, Manuel ha un nuovo disco già in cantiere e a riguardo è riuscito a darci qualche piccola anticipazione.

«Il nuovo disco dovrebbe uscire per fine anno, quello che posso anticipare è che avrà delle sonorità nuove nello scenario mainstream. Sono già pronte alcune canzoni dai testi più graffianti, c’è una carica più potente, forse sono semplicemente più cariche di rabbia. È questa rabbia, si tratta di una rabbia sana –s’intende-, che mi da tutta questa voglia di fare.»

Mentre aspettiamo di poter vedere Manuel Rinaldi dal vivo, sicuramente ci terrà compagnia il suo 10 Minuti.

https://itunes.apple.com/it/album/10-minuti/id936644484

 

di Maria Beatrice Gallo


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Ritorno discografico per Pamela Gueli di Amici

Pamela Gueli, la rivelazione dell’undicesima edizione di Amici di Maria De Filippi, presenta il nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *