“IL TRAMONTO DELL’OCCIDENTE IN TOUR”

Il 21 gennaio live al Blue Note di Milano

Prosegue “Il tramonto dell’Occidente in Tour di MARIO VENUTI, accompagnato dalla sua band: Pierpaolo Latina (tastiere), Antonio Moscato (basso), Donato Emma (batteria) e Luca Galeano (chitarra). Mercoledì 21 gennaio farà tappa a Milano per uno speciale live sul prestigioso palco del Blue Note (Via Borsieri, 37), dove presenterà dal vivo i brani del suo ultimo album “Il tramonto dell’Occidente” e i suoi grandi successi, con qualche sorpresa per i fan.

001_Mario Venuti_ Foto di Amleto Di Leo_Bassa-2Il concerto inizierà alle  ore 21.00 / apertura porte: ore 19.30, il prezzo dei biglietti acquistati entro le due ore precedenti il concerto è 25,00 euro (prezzo “advance”) mentre il prezzo dei biglietti acquistati direttamente all’ingresso dello spettacolo è 30,00 euro (prezzo “door”). I biglietti sono acquistabili on-line sul sito www.bluenotemilano.com, o www.vivaticket.it; chiamando l’infoline del Blue Note 02 69016888, oppure direttamente presso il box office del locale. L’orario dell’infoline e del Box Office è il seguente: Martedì-Sabato dalle 14.00 alle 22.00. 

“Il tramonto dell’Occidente” (Microclima-Musica & Suoni/Believe Digital) è stato interamente scritto e musicato con Francesco Bianconi e Kaballà, che in alcuni brani hanno prestato anche le loro voci. Oltre a loro, l’album contiene anche altri ospiti illustri: Franco BattiatoAliceGiusy Ferreri e Nicolò Carnesi. Con quest’album (arrivato a oltre due anni dal precedente “L’ultimo romantico”) e “Il tramonto dell’Occidente In Tour”, Mario Venuti ha festeggiato i 20 di carriera da solista: nel 2014 è ricorso infatti il 20esimo anniversario dalla pubblicazione del suo primo album da solista (“Un po’ di febbre” – 1994).

«Hai l’impressione che il tuo vecchio mondo e le tue sicurezze stiano per crollarti addosso? Niente paura – afferma Mario Venuti – Il tramonto dell’Occidente cura l’emicrania, placa fame e sete. Un giorno questo dolore ti sarà utile (per citare Peter Cameron). Hai la possibilità di vedere inaspettate novità nella luce di questo tramonto. Puoi trovare in questo disagio una forza nuova in te, che nemmeno sapevi di avere. Questo leit motiv accompagna un po’ tutto il disco».

«Una serie di canzoni che si muovono sull’onda lunga della crisi. Con possibili vie di uscita – continua Venuti a proposito dell’album – Un viaggio dal tramonto delle nostre vecchie illusioni all’alba di una nuova consapevolezza. Nessun catastrofismo, anzi nuovi stimoli per ripensare il nostro modo di vivere e i nostri valori».


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

DETTO MARIANO E’ MORTO

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *