“CUORE DI DONNA”

Si è conclusa in questi giorni la manifestazione “Cuore di donna” creata da Gladys Mabel Cantelmi, Presidente dell’Associazione As. MU. Do. -per la pace e la giustizia- Onlus.
Gli incontri si sono svolti a Palazzo Marciani a Roccapiemonte ( Salerno ).
226711_208551782509688_4131777_nCuore di Donna è un progetto/evento itinerante- creato ed organizzato da Gladys Mabel Cantelmi e che dal 2012 si è tenuta in diverse città; l’artista italo-argentina ha reso l’arte “servizievole” nei confronti della società, richiamando all’attenzione il lato “gentile” di ogni essere umano (Cuore di Donna), in modo tale da contrastare ogni forma di violenza e la mancanza di rispetto dei diritti umani attraverso il linguaggio inter sociale ed internazionale dell’arte; il progetto ha ottenuto il patrocinio del Senato della Repubblica e della Regione Campania; nel corso degli incontri sono intervenute autorevoli rappresentanze delle varie professioni per convogliare, creando rete, argomenti di attuali interesse comune quale la violenza di genere e sui minori, il modello familiare moderno, ecc.; tutto correlato al tema “La bellezza dell’arte contro ogni forma di violenza”, titolo della mostra mondiale d’arte dove 50 artisti rappresentanti 20 nazioni di 4 continenti hanno esposto le loro opere.
Molti gli interventi incentrati sulla vulnerabilità delle fasce più deboli, come i bambini, gli anziani, i disagiati e le donne tra cui quelli della Senatrice Angelica Saggese, dell’ On. Anna Petrone, dell’ Ass.re Luisa Trezza, dell’ avv. M:Teresa de Scianni (Presidente dell’ Osservatorio diritti famiglia e minori diSalerno) e della psicologa Jole Stefani .
L’iniziativa si è conclusa con una serata all’insegna dell’arte, la moda e la cultura sempre a Palazzo Marciani,patrocinata dal Comune di
Roccapiemonte e con la partecipazione degli abitanti e dei numerosi ospiti.
di Marialuisa Facchini
 

Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, i consigli per chi vive con malati di Alzheimer

Mantenere e stimolare le abilità cognitive e motorie delle persone con demenza; stimolare il loro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *