Lega A, le tre strade di Alessandro Gentile

IN COLLABORAZIONE CON ALTRISPORTNEWS.NET – Ore importati per il futuro del neo MvP delle finali del nostro campionato. Alessandro Gentile, fresco di titolo e di chiamata al Draft sta riflettendo su quale sia la scelta migliore per la sua carriera. Ecco le tre strade percorribili dalla guardia della nazionale:

– La prima scelta, la più cara sicuramente a Livio Proli e ai tifosi milanesi, è la firma di un biennale da 800.000 Euro a Milano, con l’NBA Escape al termine della stagione 2015/16. Il talentuoso figlio d’arte di “Casa nostra” potrebbe continuare a farsi le ossa in Europa con la maglia dell’Olimpia per poi volare oltreoceano dove ad attenderlo ci sono già gli Houston Rockets che lo hanno scelto nell’ultimo Draft (53°chiamata) ;

– La seconda, senz’altro la più accattivante, accettare sin da subito la sfida negli States. Scelta difficile per Gentile, stuzzicato dall’idea di poter vestire la maglia di una grande franchigia come Houston, considerato che lo stesso Kevin McHale (allenatore dei Rockets) ha ultimamente dichiarato di ammirare il suo talento, promettendogli un ruolo importante nelle rotazioni dei texani sin dalla prima stagione da rookie;

– Per ultimo, sembra essersi concretizzata la proposta dalla Russia del Cska Mosca. I russi sembrerebbero pronti ad investire parte del loro ampio Budget (40mln) sul giovane talento italiano, garantendogli l’uscita per l’NBA e un palcoscenico niente male per i prossimi anni.

Ultime ore cruciali per il gioiellino dell’Olimpia destinato senz’altro ad essere un altro pilastro importante della nostra pallacanestro a livello internazionale. Pensaci bene Ale e fai la scelta giusta!

fonte foto: it.eurosport.yahoo.com


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

Coronavirus, i consigli per chi vive con malati di Alzheimer

Mantenere e stimolare le abilità cognitive e motorie delle persone con demenza; stimolare il loro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *