I BABYSHAMBLES di Pete Doherty tornano a Roma dopo 6 lunghi anni.

L’attesa tappa capitolina del tour europeo di Sequel To The Prequel si terrà all’ Atlantico Live, in data 28 Febbraio 2014.

(di Niccolò Matteucci)

Smentite le voci a seguito della chiacchieratissima intervista shock rilasciata da Pete Doherty a GQ.
Il tour dei Babyshambles è ripartito regolarmente come da programma con i concerti in Francia (in cui è stata suonata per la prima volta anche la cover dei Libertines Hoolingans On E), l’ultimo step prima delle date italiane.
Tutto confermato quindi, anche perché le dichiarazioni che avevano gettato nel panico i fan sarebbero da ricondurre ad un momento di rabbia a seguito dell’unica data annullata finora, quella dello scorso 20 dicembre a Middlesbrough, un caso isolato. Prima e dopo il concerto dei Babyshambles dj set a cura di Rock’N Yolk & Cornerstone. I Babyshambles sono il contesto in cui Doherty riesce ad esprimere al meglio il suo eclettismo artistico, grazie al sodalizio con Mick Whitnall (chitarra solista) e Drew McConnell (basso), rivelatosi più fertile di quello (senza dubbio più bello e dannato) con Carl Barat ai tempi dei Libertines.

Il modo e lo stile con cui gli Shambles svariano tra generi ed ispirazioni riescono sempre a catturare l’interesse, divertire ed aumentare il fascino intorno alla band ed al suo frontman, di cui troppo spesso i tabloid parlano solo per i famigerati casi di gossip, abusi di droga o arresti. La sua travagliata storia di eccessi, miscelata alla propensione verso la poesia, le love story illustri (quella con Kate Moss in primis)e le imprevedibili follie, sia sul palco che altrove, hanno cucito sul “menestrello di Camden” la veste dell’artista maledetto. Non per caso era un grande amico di Amy Winehouse, entrambi sempre al centro di un triangolo tra musica, autodistruzione e amore del pubblico. In una generazione orfana di eroi ed icone, che non ha vissuto miti come un tempo furono Jim Morrison o Kurt Cobain, oggi Pete Doherty rappresenta uno di quei pochi artisti da seguire con lo spirito di chi un giorno racconterà a nipoti e figli: “Da giovane l’ho visto esibirsi!

L’ultimo capitolo della storia dei Babyshambles si intitola Sequel To The Prequel, album ben accolto dalla critica (NME 7/10, Clash Magazine 7/10, musicOMH 4/5) e caratterizzato da quella stessa eterogeneità che aveva già contraddistinto anche i precedenti Down In Albion (2005) e Shotter’s Nation (2007), che annoverano brani presto trasformatisi in veri e propri inni, come Fuck Forever, Delivery e Albion, che riecheggeranno anche all’Atlantico la sera del 28 Febbraio.

Apriranno la serata i Drifiting Mines, un giovane trio rock ‘n’ roll romano ideato e guidato dal cantante e chitarrista Adalberto ‘Hell Rey’ Correale.
I tre ripercorrono le radici del rock’n’roll partendo dal primitivo blues del Delta, per tuffarsi in un sound oscuro e potente. I Drifting Mines si nutrono di spaghetti western, voodoo e occulto, rock n’ roll, boogie woogie, honky tonk e musica mariachi, il tutto condito da un’anima rockabilly capace di risvegliare i morti. Sul palco il trio (ma a volte dal vivo la band arriva fino a cinque elementi), infiamma le platee grazie ad un sound grezzo e selvaggio, in cui tamburi africani, flauti, kalimba e sitar creano la colonna sonora dell’apocalisse. I Drifting Mines trasformano ogni loro show in una cerimonia voodoo dove si balla e si ascolta il ritmo della musica fino ad uno stato di trance. I concerti dei Drifting Mines sono mesmerismo allo stato puro.

BabyshamblesBABYSHAMBLES + Drifting Mines + Rock’N Yolk & Cornerstone (DJSET)
ROMA, ATLANTICO LIVE 28 FEBBRAIO 2014

PREZZO BIGLIETTI:
Posto unico: € 27 + prev.

Apertura porte ore 20:00
Inizio concerti ore 21:30

Atlantico Live – Tel. +39 065915727
Viale dell’Oceano Atlantico, 271 D – 00144 Roma

http://www.atlanticoroma.it/


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

DETTO MARIANO E’ MORTO

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *