“LAPIS” IL NUOVO SINGOLO DEI FORSQUEAK

BodyPart

Il 27 Giugno su iTunes e su tutti gli storse digitali è uscito il nuovo singolo dei Forsqueak, dal titolo “Lapis”, tratto dal loro ultimo album omonimo. Il videoclip disponibile sul sito de IL MUCCHIO SELVAGGIO (www.ilmucchio.it – http://ilmucchio.it/mucchio-tv/forsqueak/ )

“Il Lapis è una pietra, è grafite che lascia il segno, è ruvidità e asperità, proprio come le note che compongono il granitico riff di questo brano che insidiandosi nelle menti dell’ascoltatore, scavano e lasciano il segno. Il motore si accende, parte la musica, e i Forsqueak ci conducono a gran velocità attraverso tutti i luoghi che la loro musica, poliedrica ed energica, è capace di evocare, sono quattro cubi, quattro colori e quattro identità musicali che come in un cubo di rubik possono permutarsi in molteplici combinazioni”

Due chitarre, basso e batteria, tra rock, jazz, prog, improvvisazione, viaggio, paesaggio, questi sono i FORSQUEAK, band palermitana composta da Bruno Pitruzzella (chitarra), Sergio Schifano (chitarra), Luca La Russa (basso) e Simone Sfameli (batteria). Si esibiranno live il 3 luglio (ore 22.30) a Palermo in occasione dell’OOT’ON Festival, con la direzione artistica di Gianni Gebbia.

Dopo avere incrociato le proprie storie di formazione – tra le scuole di Jazz di Palermo e Roma, gli incontri di “Curva Minore” e il Conservatorio “V.Bellini” di Palermo – i quattro giovani musicisti danno vita ad un progetto orientato verso una musica che nasce dall’improvvisazione, diventa rigorosa scrittura e nuovamente torna all’improvvisazione, in un ciclo vitale in cui il confronto continuo con la comune matrice jazz apre spesso e ben volentieri a taglienti bordate rock, in un incessante stupore del suono, di marca ambient e industrial, con esiti di grande immediatezza pop.

i FORSQUEAK sono alla ricerca di una musica complessa e immediata come la loro Sicilia, ricerca che è cominciata con un album eponimo di 10 tracce uscito nella seconda metà del 2013. Un percorso tra 5 composizioni originali del quartetto, uno per ciascun componente della band, e la originale rilettura-omaggio di “Well You Needn’t” di Thelonious Monk.

Un viaggio, quello dei FORSQUEAK, che passa anche attraverso la sfida di fiorire tutto in musica, anche il noise, gli approcci free e l’elettronica che espande e moltiplica le due chitarre. Trame armoniche complesse e poliritmie intricate in grado di raccontare con immediatezza storie a un tempo antiche e modernissime, storie di suoni, senza parole, in grado di emozionare loro stessi, per primi, e chi li ascolta di conseguenza

 Per informazioni: FORSQUEAK, facebook: http://facebook.com/FORSQUEAK Bandcamp: http://forsqueak.bandcamp.com/album/forsqueak iTunes: http://itunes.apple.com/it/album/forsqueak/id652896808


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

DETTO MARIANO E’ MORTO

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *