DRAGHI SALVA L’ITALIA E LA POLITICA GIOCA A RISIKO

Il 30 Aprile è vicino.

In quella data la progettualità del Recovery Fund, verrà inviata a Bruxelles e di lì in poi entro 90 giorni, ne conosceremo l’esito.

Oggi, Draghi è atteso in Parlamento prima alla Camera e poi al Senato,per presentare appunto la sù indicata progettualità.

La stessa dovrà essere votata, ovviamente.

Mentre l’Italia si prepara a sostenere la più importante “crociata” della sua storia, la politica intorno gioca ad essere protagonista, o meglio a voler essere protagonista.

Giorgia Meloni, fa sapere che nell’ ODG della discussione alla Camera, ha chiesto di inserire come leader di opposizione, la rimozione del coprifuoco, perchè considerato un abuso di potere ed una misura liberticida.

Posto che la Meloni che parla di libertà, è abbastanza bislacca come circostanza, ma come si può pensare di abolire il coprifuoco proprio ora che il paese registra contagi in calo, e 3/4 delle regioni in zona gialla.

Sarebbe un suicidio, perchè diciamocela tutta, come popolazione non siamo proprio rispettosi ed educati.

 

 

Ma almeno Giorgia si trova all’opposizione è il suo modus operandi ha una coerenza, sposterei l’attenzione su Matteo, il Matteo della Lega, si intende, che gioca a farsi i dispetti con Letta, che continua ad invocare il processo per il leader del Carroccio e a parlar di ius soli.

 

Inoltre, il segretario del PD  non contento della triste decadenza che il suo partito ha registrato in questi ultimi anni alleandosi con chiunque pur di non lasciare la poltrona, ci mette il carico da 10 come si suol dire, e stringe  dubbie alleanze DURATURE NEL TEMPO SEMBREREBBE, con il Movimento 5 Stelle fino al 2018 criticato e appellato nelle peggiori maniere, che  intanto,non sapendo più che pesci prendere, rilancia la figura dell’ex premier Conte, per riqualificare il Movimento, dopo aver mandato in bancarotta “Rosseau”, costringendo, quella povera anima pia di Casaleggio a mettere i dipendenti in cassa integrazione, chiedo per un amico, ma non erano il movimento del popolo ?

 

Insomma, sintetizzando: mentre il “tecnico Premier” salva l’Italia, la politica gioca a  carta ,sasso e forbici nel tempo libero e nelle ore in cui dovrebbe essere da supporto al Premier per la più grande sfida economica del nostro secolo,  prova la conquista dei territori, come si fa a Risiko.

 

 

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

FUCCI: “RISCHIARE PER TUTELARE IL PIU’ DEBOLE, E’ LA MIA BATTAGLIA!”

“È difficile combattere contro qualcosa che spesso non si conosce.” È questo il modo in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *