“BRIT AWARDS 2015” MADONNA “VOLA” MENTRE TRIONFANO ED SHEERAN E SAM SMITH

GLI OSCAR MUSICALI INGLESI

sam-smith-brit-awards-2014-backstage--1392846188-custom-0E’ stata una cerimonia classica, veloce e rapida, come da tradizione inglese. I Brit Awards 2015 si sono svolti in sole due ore e venti minuti nonostante ben otto esibizioni sul palco e undici premi consegnati.

Trionfatori assoluti naturalmente i due golden boys del 2014, Ed Sheeran e Sam Smith, che portano a casa due premi a testa: il primo Best British Male e British Album, il più agognato di tutti, mentre il secondo si aggiudica British Breakthrough come artista emergente e il Global Success Award per aver venduto più di tutti fuori dal Regno Unito.

Brit_Awards_2012-_List_of_winners1Inutile dire che le splendide performance della serata, dominate dal solo in acustico e loopstation di Ed Sheeran e dai fuochi della crew di Kanye West, sono state letteralmente spazzate via dall’arrivo di Madonna con Living For Love: un’entrata favolosa, un’esibizione intensa e magica ma solo per qualche secondo, visto che dopo è stata rovinosamente distrutta da una sonora caduta da ben tre scalini che per un attimo ha fatto temere per l’incolumità della cantante. E’ stato più di un semplice ruzzolone, un vero e proprio volo dalle scale che sarebbe anche potuto costarle caro, anche perché avvenuto all’indietro. Fortunatamente dopo l’attimo di panico – dove si è sentita solo la voce insieme al pubblico di sottofondo – la popstar si è prontamente rimessa in piedi e ha portato a termine l’esibizione senza problemi. Lo spettacolo deve continuare e Madonna così ha fatto nella migliore tradizione delle vere performer…non per niente lei è la QUEEN OF POP.

In serata ha rincuorato i suoi fan scrivendo: «Armani mi ha agganciata. Il mio bellissimo capo è stato allacciato troppo stretto! Ma niente può fermarmi, l’amore mi ha tirato su. Grazie per tutti i vostri auguri. Io sto bene!»

Tra i premiati con le statuette ci sono stati anche Sam Smith, Taylor Swift, i Foo Fighters, i One Direction, Mark Ronson, Pharrell Willams, Paloma Faith, James Bay e i Royal Blood.

di Silvia Pozzi


Vota l articolo!:
[Voti: 0   Media: 0/5]

Check Also

DETTO MARIANO E’ MORTO

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *