mercoledì , 13 novembre 2019
Ultime notizie

Grafologia: l’importanza della forma

 

 foto claudia

Incontriamo Claudia Leidi Pandini: professione, grafologa.

Ma cosa è la grafologia?

 La parola grafologia deriva dal greco gràphein=scrivere e lògos=studio, discorso , quindi studio della scrittura, l’indagine scientifica di tale comportamento espressivo. Attenzione però – dichiara Leidi Pandini- a non confondere il contenuto della scrittura che non interessa alla grafologia, con la grafia, la scrittura, il tracciato grafico che è l’oggetto di studio e di ricerca. Quando un soggetto scrive rivela una parte del suo temperamento, della sua personalità ed è possibile intravvedere l’innato e l’acquisito, ciò che appartiene alla personalità dello scrivente e ciò che invece dipende dal vissuto, che viene influenzato dall’educazione, dalla famiglia, dal ceto di appartenenza, dall’ambiente sociale, dalla cultura, dall’età ecc. La grafologia appartiene alle scienze umane e analizza tutti gli aspetti della grafia, dal tracciato grafico, ai disegni, agli scarabocchi. L’attività grafica di un individuo viene analizzata e studiata in modo preciso con regole e tecniche di misurazione rigorose. Ogni grafia è unica e irripetibile, come unici siamo tutti noi, in ogni grafia c’è qualcosa di personalissimo, caratteristico e inconfondibile della nostra personalità. Ci sono molti ambiti in cui viene utilizzata la grafologia, la più conosciuta è quella Giuridico Peritale, utilizzata in ambito legale per accertare l’autenticità di firme, di scritti anonimi o di testamenti olografi; la grafologia professionale per stilare profili di professionisti da inserire in posizioni lavorative adatte; quella dell’orientamento scolastico, per aiutare il giovane a seguire le proprie inclinazioni di studio; la grafologia dell’età evolutiva e nelle disgrafie, anche in ambito familiare e personale per conoscersi e conoscere meglio gli altri.

Claudia, quando nasce l’idea in Lei  di occuparsi di grafologia?

La nonna di mio marito era grafologa, anche se non ha mai esercitato e le lunghe chiacchierate con lei quando avevo i bambini piccoli mi hanno incuriosita, quindi mi sono iscritta all’Accademia grafologica a Milano e ho iniziato a “vivere” in un mondo affascinante, dal quale sono stata conquistata.

Quali sono gli studi necessari per diventare esperti nel settore?

Dopo la maturità ci si iscrive, nel mio caso a Milano, all’Accademia Grafologica Crotti, frequentando tre anni di psicologia della scrittura per diventare Analista della scrittura e stilare profili e poi per altri due anni nella specialistica in Peritale Giuridico per poter collaborare con i Tribunali e le Procure.

Claudia, oggi Lei è considerata una dei massimi esperti in materia, nello specifico come si svolge la sua attività professionale?

Il mio lavoro è diversificato, mi dedico alle perizie forensi sia in ambito civile che penale, svolgendo il ruolo di Consulente tecnico di ufficio affiancando i Giudici o Consulente di parte affiancando una delle parti in causa; parallelamente seguo come trainer grafologico manager, personaggi pubblici e politici; tengo conferenze nelle scuole per il corpo insegnante, perché spesso l’analisi della personalità viene inquinata dall’aspetto più curioso e mediatico cioè quello di capire velocemente i tratti del nostro carattere e personalità, mente richiede un’analisi dettagliata fatta di accurate misurazioni ecc.Collaboro con aziende per la valutazione dei partner in un affare, nella scelta dei collaboratori, affiancando gli uffici risorse umane; non ultimo ho scritto libri e quindi giro per promuoverli.

libro

Per la cronaca il primo libro è “Occhio allo scarabocchio” dove svelo il significato degli scarabocchi inconsci che si fanno durante le riunioni, le lezioni, le telefonate o altro. In questo mese uscirà il libro della Fondazione Papa Giovanni XXIII dove ho curato il capitolo “La grafia dei Santi” analizzando e stilando il profilo del Santo Papa Giovanni. Uscirà prima dell’estate il mio secondo libro (al titolo ci stiamo lavorando) sul significato psicologico dei colori, partendo dalla scelta dell’inchiostro e della carta, arrivando ai messaggi che si mandano con il colore dell’abbigliamento. Io amo moltissimo il mio lavoro, sia quello in ambito peritale, che mi da molte soddisfazioni, che quello più di analisi profili. Amo moltissimo far conoscere la grafologia, tanto che mi hanno proposto di tenere dei seminari e workshop in un’università, vedremo se riuscirò a portare avanti anche questo bell’incarico.


Vota l articolo!:
[Voti: 46    Media Voto: 4.9/5]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates