mercoledì , 26 settembre 2018
Ultime notizie

Primo round al Liverpool. 5-2 all’Anfield.

di Simone Certelli

LIVERPOOL – La serata più importante della stagione, la serata più sognata degli ultimi tempi, la serata che il pubblico giallorosso aspetta da 34 anni, la rivincita di quella maledetta notte sotto il cielo dell’Olimpico, quando Grobbelaar ha irretito i giocatori giallorossi e strappato un sogno con una violenza inaudita. Liverpool – Roma si è capito, non è una partita come le altre. Liverpool che deve sostituire subito Chamberlain per un infortunio con Wijnaldum al 18′. Al 19′ Kolarov da distanza notevole cerca la porta ma la palla si stampa sul palo. Al 26′ scatto di Mane, che brucia Jesus, costretto al fallo e viene ammonito. In questo frangente di gara il Liverpool sta crescendo e in due minuti va alla conclusione con Mane. Al 36′ la Roma perde palla a centrocampo, ripartenza Liverpool, palla a Salah che si inventa tiro a giro e Alisson non può nulla, firmando il vantaggio inglese. La Roma sembra in panne e al 38′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce la traversa. Al 39′ fallo di Alexander – Arnold e l’arbitro lo ammonisce.  Al 45′ disastro Roma, asse Firmino – Salah, che si bevono tutta la difesa della Roma e alla fine l’egiziano scavalca Alisson con uno scavetto per il 2-0. Secondo tempo con Ünder che cede il posto a Schick. Al 56′ Salah tutto solo la mette al centro per Mane che in posizione irregolare firma il 18esimo gol in stagione, 3-0. Al 61′ ancora Liverpool, Salah colpevolmente solo mette in mezzo un pallone velenoso per Firmino per il 4-0. Al 67′ escono De Rossi e Jesus ed entrano Gonalons e Perotti. Al 69′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Milner calcia in direzione di Firmino, che si divincola dalla marcatura di Strootman e di testa fa 5-0. Al 74′ fallo di Louvren su Strootman e si prende il giallo. Al 75′ esce tra gli applausi a scena aperta del pubblico Mohammed “Momo” Salah ed entra Ings. All’81′ cross di Nainggolan per Dzeko che da due passi accorcia le distanze. All’85′ fallo di mano del Liverpool in area e l’arbitro concede il rigore; batte Perotti che non sbaglia, Roma a -3. All’88′ Fazio viene ammonito per gioco scorretto. Per guadagnare qualche secondo Klopp inserisce Klavan al posto di un devastante Firmino. Finisce 5-2, Liverpool che domina la gara ma che, dopo la sostituzione di Salah e la stanchezza dei Reds si fa rimontare due gol e la Roma per vivere il sogno di Kiev dovrà vincere all’Olimpico 3-0.

Sarà dura, ma nel calcio tutto è possibile.
Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander – Arnold, Louvren, van Dijk; Robertson; Chamberlain (18′ Wijnaldum), Henderson, Milner; Salah, Firmino, Mane. A disposizione: Mignolet, Clyne, Klavan, Moreno, Wijnaldum, Ings, Solanke. Non disponibili: Lallana, Can, Matip (infortunati). All. Klopp

Roma (4-3-2-1): Alisson; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, De Rossi, Strootman, Kolarov; Ünder, Nainggolan; Dzeko. A disposizione: Skorupski, Peres, Lorenzo Pellegrini, Gonalons, Perotti, Schick, El Shaarawy. Non disponibili: Karsdorp, Defrel, Silva (infortunati). All. Di Francesco.

Arbitro: Brych

Recupero: +2;+4.


Vota l articolo!:
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates