giovedì , 18 gennaio 2018
Ultime notizie

È morto il cantante Lando Fiorini una delle ultime storiche voci della canzone romana

È morto il cantante Lando Fiorini una delle ultime storiche voci della canzone romana .Roma il 9 dicembre 2017, dopo una lunga malattia , si è spento una delle ultime voci della romanità di Trastevere aveva 79 anni ed era malato da tempo.

0159A9E6-EE54-455C-A6E4-1DDA87E937F0

Lando Fiorini nasce a Roma, da una famiglia romana del rione di Trastevere. Ultimo di otto figli, si trova a vivere la difficile situazione economica dell’Italia post-guerra di quegli anni ed i genitori pensano bene di affidare il loro figlio alle cure di una semplice famiglia modenese. Così vive per circa due anni a Disvetro di Cavezzo, in Provincia di Modena presso la famiglia Montanari. Gli anni della sua infanzia sono decisamente non facili per lui, segnati inesorabilmente anche dalla prematura scomparsa della madre, che viene a mancare quando Lando ha soli 14 anni.

Tornato a Roma, dapprima fa disparati lavori, quali il barbiere ed il riparatore di biciclette.

Nel 1959 Leopoldo Fiorini fa il facchino ai Mercati Generali di Via Ostiense a Roma e qui, tra la gente della sua città, non perde occasione per intonare canzoni melodiose (spinto più che altro dal suo grande amico “Nino er biondo” e da Amedeo Silvestri, che lo spingerà a studiare canto).

Nel 1961, partecipa al Cantagiro e dopo l’affermazione alla kermesse itinerante, interpreta la commedia musicale firmata Garinei e GiovanniniRugantino interpretando il ruolo del cantastorie e del popolano romano che canta la canzone Ciumachella de Trastevere. Nel frattempo si susseguono apparizioni alla radio e alla TV. Alla radio, per due anni di fila, è l’animatore di l’Arciroma mentre in televisione partecipa a diversi spettacoli, da Dizionaretto musicaleIl Paroliere questo sconosciuto, per approdare all’edizione del 1966 di Canzonissima. Dopo un’apparizione in TV ad Adesso musica, Fiorini interpreta un film a fianco di Franchi e IngrassiaStoria di fifa e di coltello – Er seguito der più, parodia di Er più – Storia d’amore e di coltello di Sergio Corbucci con Adriano Celentano, interpretando il ruolo di un cantastorie, Verdicchio. .

Nel 1968 Fiorini apre nel cuore di Trastevere uno dei primi locali di cabaret della Capitale: Il “PUFF”, conseguendo in ogni stagione il tutto esaurito. Ubicato dapprima in via dei Salumi fino all’attuale sede in via Giggi Zanazzo.

48CEBFC1-911D-480E-8EFB-18D1393D06F9

Nel 1972 Fiorini, in compagnia di Toni Ucci, Rod Licary e Ombretta De Carlo, parte alla volta di Torino per registrare la sua prima serie televisiva in quattro puntate: “Ciao, torno subito”. Partecipa poi ad altre due trasmissioni televisive: Come quando fuori piove interpretando la canzone Cento campane, sigla del noto sceneggiato televisivo Il segno del comando in origine incisa da Nico, e ad Adesso musica dove, oltre a cantare Dammelo un bacetto, racconta degli aneddoti e presenta al pubblico il suo ultimo LP appena uscito Roma, ieri e oggi e la partecipazione dopo qualche anno a CanzonissimaCento campane.

Nel 1974 interpreta in televisione, nello spettacolo Girovacanze, canzone che ha portato in finale a Un disco per l’estate. Prendendo parte, inoltre, a CanzonissimaBarcarolo romano, seguita da Pupo biondo e da Ponte mollo. Ottiene il maggior numero di voti da parte della giuria nella storia di Canzonissima (300) appunto con Barcarolo romano. È praticamente scontata la sua vittoria. Poi accade qualcosa e la vittoria gli sfugge. Comunque, come scriveranno anche i giornali, Fiorini è il vincitore morale di CanzonissimaUn disco per l’estateSo’ stato er primo a fatte dì de sì.

Ha cantato anche per la tv. Nel 1976 conduce insieme a Maria Rosaria OmaggioEr Lando furioso. Inoltre scrive il testo della canzone Un sogno di marmo composta da Stelvio Cipriani, tratta dalla miniserie televisivaIl fauno di marmo.

Conosce poi Erminio Macario e viene da lui scritturato come “attor giovane”. Fiorini accetta con entusiasmo e parte alla volta di Milano, dove registra due puntate della trasmissione televisiva Macario più. Partecipa quindi allo spettacolo Una valigia tutta blu con Walter Chiari dove ripropone, con grande successo, Barcarolo romano. Registra poi la sigla musicale dello sceneggiato radiofonico Paolo Pelliccioni, brigante. Negli anni ’80 partecipa a numerose trasmissione radiofoniche della Rai, tra cui “Il guastafeste” e “Musica e parole per un giorno di festa” su testi di Marco Di Tillo.

Partecipa al Festival di Sanremo 1994 come membro della Squadra Italia cantando Una vecchia canzone italiana.

Dalla fine degli anni ‘90, oltre agli impegni teatrali col Puff, Fiorini divise la sua vita tra incisioni e apparizioni televisive domenicali.

Nel 2008 lo storico locale compie 40 anni. Per l’occasione Lando e suoi portano in scena “La risata fa 40” assieme agli attori Camillo Toscano, Loretta Rossi Stuart e Costanza Noci.

. Ha avuto due figli, Francesco Saverio e Carola. La moglie era Anna Ghezzi, sposata il 30 agosto 1964.

07D4CCB7-EDB2-49E8-95C7-F5A8496DDA1B

Questa notizia  ha lasciato  un grande vuoto  e tanta amarezza agli amici  e a tutti coloro che gli hanno voluto un gran bene .Caro Lando ,che tu possa finalmente raggiungere la tranquillità celestiale dove non ci sono sofferenze ma beatitudine e tranquillità potendo rincontrare tanti amici del passato da Claudio Villa a Gabriella Ferri ,Alvaro Amici e tanti altri che hanno fatto vivere e commuovere la Città Eterna .

.


Vota l articolo!:
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]
È morto il cantante Lando Fiorini una delle ultime storiche voci della canzone romana il 11 dicembre 2017 votato 4.6su 5

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates