martedì , 24 settembre 2019
Ultime notizie

Fiorentina battuta. Roma da record.

di Simone Certelli

FIRENZE – Vincere per ottenere la 12a vittoria in trasferta. Sarebbe un altro record per la Roma di Di Francesco, che affronta la Fiorentina al Franchi di Firenze per la 12a di campionato. Fiorentina che vuole ripartire dallo stop subito a Crotone grazie alle reti di Budimir e Trotta e si affida a Chiesa per assaltare la difesa della Roma, la migliore in Italia. Al 5′ Nainggolan ruba palla a Badelj e serve El Shaarawy che con un filtrante serve Gerson che di piatto insacca per l’1-0. Per Gerson è il primo gol in Serie A. Al 9′ Gaspar serve Dias, che salta Kolarov e la mette al centro, la palla corre lungo tutta l’area di rigore e trova i piedi di Veretout che di sinistro la mette dentro per il pareggio viola. Al 20′ errore della difesa viola, El Shaarawy serve Dzeko che da posizione defilata tira in porta ma Sportiello la devia in corner. Al 27′ ripartenza Roma, Kolarov riceve palla e serve a rimorchio Pellegrini che però tira troppo centrale. Al 30′ sbavatura da parte della difesa della Roma, Manolas chiude e inizia il contropiede giallorosso, che termina sui piedi di Gerson che mette a segno il secondo gol della sua carriera in Serie A; 1 – 2 per la Roma. Al 33′ viola in attacco, cross in area di rigore, Manolas spazza ma trova i piedi di Chiesa che per manca la porta per un soffio. Al 39′ errore della Roma che perde palla con Gonalons, Biraghi effettua il cross morbido per Simeone, che sfugge alla marcatura di Fazio, contemporaneamente tenuto in gioco da Kolarov, e di testa pareggia i conti. Al 43′ Chiesa, dopo una serie di dribbling tira in porta ma trova i guantoni di Allison; la palla schizza verso la porta ma trova il palo esterno, il rimpallo carambola sui piedi di Veretout che da solo davanti ad Allison tira in porta ma ancora il portiere brasiliano gli nega il gol del 3 -2. Si va al riposo sul 2 – 2. Roma permissiva, ha concesso troppo e sta pagando caro gli errori difensivi. Al 50′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Dzeko ci arriva di testa, la palla carambola sul petto di Manolas che fa 2 – 3. Al 52′ l’arbitro ammonisce Pezzella per un fallo su Nainggolan. Al 65′ El Shaarawy fa spazio a Perotti. Al 67′ l’arbitro vede un fallo di Gonalons su Benassi e gli fa vedere il giallo. Al 71′ Strootman entra in campo e fuori Pellegrini. Al 73′ Perotti prende palla, salta Badelj, che durante l’inseguimento si tocca dietro il ginocchio, viene atterrato da Pezzella, l’arbitro fa proseguire, Gerson quindi per Dzeko, tacco per Nainggolan ma il tiro viene deviato in corner. Al 74′ Chiesa lascia il posto per Babacar, mentre al 75′ Badelj esce per Sanchez. All’82′ Gerson chiede il cambio e al suo posto entra Defrel; nello stesso minuto esce Dias ed entra Eysseric. All’84′ Kolarov cerca e trova Dzeko che sul fondo trova a rimorchio Defrel che sbaglia un rigore in movimento. All’86′ un rilancio sbagliato di Allison trova Eysseric, che serve Simeone ma Allison salva il suo errore. All’87′ Veretout perde palla dopo il pressing della coppia Defrel/Nainggolan, quest’ultimo crossa in area e trova Perotti, che incrocia l’angolo alla sinistra di Sportiello per il 2-4. Al 90′ Nainggolan fa partire il contropiede, lancio per Dzeko, che serve Defrel in area ma il francese tira troppo centrale. Partita terminata; la Roma fa 12 vittorie consecutive fuori casa ed entra nella storia. Uniche note stonate della gara i cali di tensione e i due gol, che interrompono la striscia consecutiva senza gol.  

 

Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Gaspar, Astori, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj (75′ Sanchez), Benassi; Chiesa (74′ Babacar), Simeone, Dias (82′ Eysseric) . A disposizione: Cerofolini, Dragowski, Milenkovic, Olivera, Hugo, Sanchez, Saponara, Eysseric, Cristoforo, Zekhnini, Lo Faso, Babacar. Non disponibili: Laurini, Thereau. All. Sousa.

Roma (4-3-3): Allison; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini (71′ Pellegrini), Gonalons, Nainggolan; Gerson (82′ Defrel), Dzeko, El Shaarawy (65′ Perotti). A disposizione: Skorupski, Lobont, Jesus, Moreno, Emerson, Castan, Strootman, Perotti, De Rossi, Ünder, Defrel. Non disponibili: Peres, Karsdorp. All. Di Francesco.

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi.

Recupero: +1;+4. 

L'esultanza del primo gol in Serie A di Gerson.

L’esultanza del primo gol in Serie A di Gerson.


Vota l articolo!:
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates