venerdì , 24 novembre 2017
Ultime notizie

Leone d’Oro per l’imprenditoria – Le aziende italiane trionfano alla Camera dei Deputati

Leone d’Oro per l’imprenditoria – Le aziende italiane trionfano alla Camera dei Deputati

IMG_4642

Fulgida, possente, eppure eterea. L’eccelsa criniera è emersa dagli onirici scenari del Canal Grande per risplendere d’incanto tra le vestigia capitoline.

Nessun suono, solo il sibilo impercettibile del predatore più audace. Ma, nel silenzio, il ruggito prendeva forma pian piano, in unico e stentoreo imperativo: meritocrazia.

IMG_4716

21 luglio 2017. Una giornata per sentirsi orgogliosi di essere italiani. Poche altre parole per descrivere la cerimonia di presentazione del “Leone d’Oro per L’Imprenditoria”, che nella splendida cornice della Camera dei Deputati ha accolto come ospiti illustri personalità del mondo dell’industria, dello spettacolo e della politica nazionale.

In un Paese affossato dall’ombra del nepotismo, inghiottito tra le fauci nere della raccomandazione, la vera imprenditoria italiana ha trionfato alla Camera dei Deputati.

Sotto i migliori auspici di un sole radioso, l’incontro volto a rilasciare le prestigiose pergamene alle migliori aziende d’Italia in nomination per il Gran Premio Internazionale di Venezia (per cui fervono i preparativi in vista del 30 settembre), ha permesso di proclamare anche alcuni riconoscimenti speciali per meriti professionali, non solo limitati al mondo imprenditoriale. È stata la presentatrice Luz Adriana Sarcinelli, già attrice e conduttrice televisiva, a rendere gli onori di casa, salutando il Comitato di Presidenza.

IMG_4706

Al tavolo dei relatori, il Presidente del Gran Premio Internazionale di Venezia, il dott. Sileno Candelaresi, l’On. Mario Baccini, Presidente del Microcredito Italiano e presidente della Fondazione Foedus, il Maestro Detto Mariano, la Senatrice Maria Pia Garavaglia e la madrina del Leone d’Oro Luz Adriana Sarcinelli.

IMG_5329

E a tal proposito non poteva mancare una nostra intervista proprio a lei, la splendida madrina che sarà al timone del grande evento di settembre a Venezia, probabilmente affiancata alla conduzione dall’attore e opinionista Edoardo Baietti. L’abbiamo incontrata a Livorno, sul set del suo ultimo impegno artistico: il cortometraggio “Intrighi fatali” per la regia di Tiziano Fiucci e interpretato dal cast diretto dall’agente Tiziana Deodato (Oltre a Luz, Sabrina Bertaccini, Bonaria Decorato, Francesco Bogani e Giuseppe Panebianco).

01903230-43B5-40F6-8104-B9BFBC4A2E1E

In una cornice affascinante come quella dei Casini d’Ardenza, la madrina del Leone d’Oro ha risposto a tutte le nostre domande.

Buongiorno Luz. Per iniziare vorremmo ascoltare da te un commento a freddo sull’evento dello scorso 21 luglio alla Camera dei Deputati.

Se dovessi proferire una sola parola riguardo all’incontro, questa sarebbe “emozione”. Un’emozione che si è espressa su più fronti: primo, il poter dar merito alle aziende che si sono distinte in un panorama così complesso come quello dell’imprenditoria nostrana; secondo, quello di prender parte ad un evento così prestigioso in qualità di moderatrice; terzo (mi si permetta un pizzico di autoreferenzialità) l’essere riuscita a portare a termine un incarico complesso come quello affidatomi dal Comitato di Presidenza.

Un incarico che peraltro non è che l’anticamera dell’ancor più prestigioso appuntamento di fine settembre… ma prima di tutto potresti elencarci i nomi dei premiati?

Certamente, e con vero piacere. Le carte pergamena come “Riconoscimento speciale per meriti professionali alla carriera” sono state consegnate a:

IMG_4715

Prof. Antonio Popolizio, Prof. Daniele Popolizio,

IMG_4659

Dott. Gianfranco Sciscione presidente della Gold Tv,

IMG_4653

Avv. Gabriele Vaccaro dello studio legale Vaccaro,

IMG_4674

Davide Pedondel Tramezzino NY,

Prof. Vittorio Unfer della LO.LI. PHARMA,Nunziante Barone della Interservizi Srl, Alessandro Miranda della Pigmentum Maria Luana Cioffi della Atelier del Possibile, Console Onorario della Federazione Russa dott. Vincenzo Schiavo, Dott.ssa Cristina Pirisi e Dott.ssa Gloria Pirisi della Aisver tecnologie srl, Dott. Edoardo Baietti, Giancarlo Sensidoni, Fernando Sarcinelli, Valentina Giannelli e Valentino Buti della G&B partners srls, Tiziana Deodato Agente di Cinema e TV, Il musicista Alessandro Esseno, Dott. Alessandro Raffaelli Di radio Italia anni ’60, l’attore Walter Nudo, che probabilmente rivedremo a breve anche a Venezia.

IMG_4710

 

 

Come ha affrontato un incarico così complesso come quello di moderare la conferenza?

Per prima cosa ho scelto di creare un’ambientazione, un’atmosfera; perché il problema che spesso accade in eventi di questo genere è che gli spettatori si ritrovano catapultati nel bel mezzo di premiazioni di cui non riescono a comprendere il senso; per questo motivo, ho esordito raccontando la storia del Leone di San Marco.

Una sorta di excursus storico?

Anche, ma non solo. Il Leone d’Oro non può e non deve essere incanalato in categorie predefinite. Limitarsi al resoconto storico significherebbe privare il simbolo di tutta la sua essenza, della matrice che dal lontano 1932 permea il cuore della meritocrazia italiana, in quel caleidoscopio di musica e colori che costituisce l’intelletto umano a tutti i livelli.

Quindi secondo lei il premio in sé non è così rilevante quanto ciò che rappresenta?

L’oro che permea il Leone altro non è se non l’emblema del valore di chi lo riceve. Da solo, il premio è un qualcosa di astratto, ed è solo legandosi all’ingegno umano che si tramuta in oro.

Questa è una visione molto affascinante, e sicuramente avrà permesso anche ai partecipanti dello scorso 21 luglio di entrare fin da subito nel clima della consegna delle pergamene. E il 30 settembre cosa avverrà a Venezia?

Sabato 30 settembre è previsto il Gran Galà del Gran Premio Internazionale dove verranno premiati con il Leone di San Marco in oro o in argento oppure con la targa istituzionale tutti quegli imprenditori che hanno contribuito alla crescita economica e civile della società italiana. In questa occasione verranno premiati personaggi pubblici e conosciuti a livello internazionale e che con il loro impegno sono stati importanti nella costruzione della pace del mondo.

Ma, nell’attesa, “l’assaggio” di fine luglio non ha tradito le aspettative. Una giornata che è servita anche da monito a tutti i giovani che stanno muovendo i primi passi nel lungo ed impervio sentiero dell’imprenditoria, perché possano continuare la tradizione facendo brillare il nome dell’economia italiana sui cieli del Bel Paese e chissà, magari anche oltre…

Fotografi ufficiali Mario Filetici e Umberto Proia

 

 

 


Vota l articolo!:
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leone d’Oro per l’imprenditoria – Le aziende italiane trionfano alla Camera dei Deputati il 29 settembre 2017 votato 4.8su 5

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates