domenica , 30 aprile 2017
Ultime notizie

La Roma ritrova il gioco nel secondo tempo. Col Sassuolo finisce 3-1

di Simone Certelli

ROMA – La 29esima giornata di campionato si conclude all’Olimpico con la Roma che ospita il Sassuolo. Al 3′ un errore della difesa del Sassuolo innesca Salah che tira ma il portiere la para, sul rimpallo l’egiziano tira di nuovo ma prende l’esterno della rete; nello stesso minuto un contropiede del sassuolo innesca Berardi ma il tiro da distanza ridotta è troppo alto. Al 9′ Berardi sulla fascia la mette al centro per Politano, l’ex romanista, invece di tirare, con un velo serve Defrel, che con un sinistro a giro beffa l’estremo difensore polacco e porta in vantaggio la formazione emiliana. Al 14′ Emerson pesca El Shaarawy in area di rigore, l’italo-egiziano passa a Salah che insacca ma il guardalinee alza la bandierina. Al 17′ Peres sulla fascia scambia con Salah, l’attaccante non tira e cede il pallone a Paredes che da fuori area trova l’angolino bassa alla destra di Consigli e pareggiando i conti. Al 19′ Nainggolan all’esterno cerca un compagno in area, il pallone attraversa tutta l’area di rigore e alla fine trova i piedi di Emerson, che spara una bomba che però trova la traversa. Al 36′ Di Bello ammonisce Letschert per un intervento in ritardo su Emerson. Al 41′ passaggio di Paredes per Strootman che sulla fascia crossa dentro l’area di rigore per Rüdiger ma il tedesco è impreciso. Al 46′ Politano spara a giro ma Szczesny gli nega la gioia del gol. Al 47′ Fazio a centrocampo serve El Shaarawy che angola sul palo più lontano, Consigli smanaccia ma la palla resta li per Salah che dopo un rimpallo insacca, facendo finire il primo tempo sul 2-1. Il secondo tempo si apre con Letschert che viene sostituito in favore dello spagnolo Lirola. Al 50′ Politano stoppa un pallone in area giallorossa e serve, con un cross Defrel che sbaglia. Al 51′ Strootman ruba un pallone a centrocampo e sulla trequarti emiliana serve Salah, ma il tiro esce di poco fuori alla destra di Consigli. Al 57′ Defrel, un po’ acciaccato, esce e al suo posto entra l’ex laziale Matri. Al 60′ Spalletti cambia l’assetto del gioco sostituendo Bruno Peres e inserendo Edin Dzeko, abbassando Emerson a sinistra, il bosniaco si fa vedere qualche secondo dopo, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo la spara di poco alta di testa. Al 66′ ancora un calcio d’angolo e ancora Dzeko, che sfugge dalla marcatura e tira in porta ma l’estremo difensore del Sassuolo la blocca senza problemi. Al 68′ uno – due  tra Dzeko e Strootman, quest’ultimo serve il bosniaco che in fazzoletto di terra controlla e tira alla destra di Consigli per il 3-1. Al 69′ Missiroli cede il posto ad un altro ex romanista, Federico Ricci. Due minuti più tardi altra azione pericolosa per la Roma grazie ad un pasticcio dei difensori del Sassuolo che perdono palla e accendono Salah e Dzeko, che a tu per tu con il portiere tira angolato, ma viene respinta sui piedi di Salah che viene intercettato. Al 76′ Spalletti decide di concedere un po’ di riposo per Salah inserendo Perotti. All’ 87′ ultimo cambio della Roma, esce Paredes ed entra tra i cori e gli applausi del pubblico De Rossi. Al 90′ Emerson Spara a giro ma il pallone finisce di poco a lato. Al 93′ Dzeko a centrocampo inizia il contropiede della Roma ma viene fermato fallosamente da Peluso, che viene ammonito. Al 94′ Di bello non risparmia neanche Strootman, reo di aver aspettato a battere la punizione sul fallo precedente. La Roma ritrova una vittoria abbastanza pulita nonostante l’avvio non proprio brillante; dopo il vantaggio degli ospiti, la squadra di Spalletti ha rischiato di subire il raddoppio. Nel secondo tempo però si è vista una squadra più propositiva in fase d’impostazione e soprattutto in fase offensiva dopo l’inserimento di Dzeko. <<Avevamo bisogno di tre punti dopo la vittoria /sconfitta col Lione. Non siamo partiti bene, poi abbiamo trovato il ritmo giusto e abbiamo fatto tre gol; non siamo stanchi, questo lo avete detto voi e magari in campo si è visto questo ma noi siamo forti e dobbiamo essere pronti ad affrontare molte partite ravvicinate.>> Queste le parole di Strootman ai microfoni di Mediaset Premium al termine della gara. Roma che si mantiene al secondo posto a -8 sulla Juventus e a +2 sul Napoli. <<Nonostante tutto la squadra mi è piaciuta perché ha giocato come dicevo io. Abbiamo giocato 60 minuti dove eravamo in partita, poi è uscita la Roma e ci ha creato molte difficoltà in quanto ha molti giocatori importanti ed è per questo che ha ribaltato la situazione. >> Queste le parole di Di Francesco ai microfoni di Mediaset Premium, che aggiunge in merito alle voci che lo avvicinano alla Roma: << Non voglio parlare della mia situazione contrattuale, ho ancora due anni di contratto con il Sassuolo anche se mi fa piacere essere accostato ad una grande squadra come la Roma.>>  

Roma (3-4-3): Szczesny; Rüdiger, Manolas, Fazio; Peres (60′ Dzeko), Paredes (87′ De Rossi), Strootman, Emerson; Salah (76′ Perotti), El Shaarawy, Nainggolan. A disposizione: Jesus, Grenier, Perotti, Dzeko, Totti, Vermaelen, De Rossi, Lobont, Allison, Rui, Gerson. Non disponibili: Florenzi (infortunato), Spinozzi (infortunato). All. Spalletti.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Letschert (46′ Lirola), Acerbi, Pelluso, Dell’Orco; Pellegrini, Missiroli (69′ Ricci), Duncan; Berardi, Defrel (57′ Matri), Politano. A disposizione: Pomini, Iemmello, Matri, Sensi, Lirola, Aquilani, Ricci, Cannavaro, Pegolo, Ragusa. Non disponibili: Magnanelli, Gazzola, Antei, Biondini, Mazzitelli (infortunati). All. Di Francesco.

Arbitro: Di Bello di Brindisi.

Recupero: +3; +4.

Il tiro del 3-1 di Edin Dzeko.

Il tiro del 3-1 di Edin Dzeko.


Vota l articolo!:
[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates